Amatori a 7, la finale è FC Quinto-Serramenti Struppa


Nel Lavoratore A1 è stata una stagione davvero sfortunata per l’FC Quinto, retrocesso dopo tre stagioni di onorata militanza nella massima serie del calcio a undici uispino.
Ma la società nata nel 2013 potrebbe prendersi una succosa rivincita nel Campionato Uisp Amatori a 7 giocatori, dove ha raggiunto trionfalmente la finalissima, dopo aver vinto il Girone A nella stagione regolare, dominato il suo gruppo dei Play-Off ed aver eliminato in semifinale la temibile (e temuta) Pro Sesto Genova.

La compagine di Walter Bertolla, figlio di Franco, il decano degli allenatori del calcio a undici che ha guidato i quintini nel Lavoratore A1, si è imposta per 5-3, al termine di un confronto acceso e appassionante, tirato sino all’ultimo.
A decidere il match sono state le magnifiche doppiette di Vladyslav Dziunko e Antonio Saggiomo, più un’invenzione di Sandro Caruso.
I “sestesi” hanno replicato colpo su colpo, ma alla fine hanno dovuto arrendersi, nonostante le stoccate del solito Claudio Cerasuolo (che ha concesso il bis) e Procolo Davide Conte.

L’altra finalista è il Serramenti Struppa, che ha avuto partita vinta a tavolino (4-0) contro il Gsc Sant’Olcese KF Service, per decisione del giudice sportivo.

L’atto decisivo del torneo si giocherà il 22 maggio, a Rio San Michele, ore 21.

Impossibile azzardare un pronostico tra due squadre che hanno fatto corsa parallela per tutta la stagione. Hanno infatti chiuso a pari punti il Girone A (a quota 25), pareggiando gli scontri diretti (0-0 all’andata e 2-2 al ritorno).
L’FC Quinto si è piazzato al primo posto per la Coppa Disciplina (3 punti di penalità contro 28).

Il Serramenti Struppa è la stessa squadra che vinse il Titolo nella scorsa “temporada” con la denominazione Francesco Marmi.
E questo potrebbe indicare un piccolo vantaggio per i biancoblù, che possono contare su una grande solidità difensiva e una prima linea devastante, con i bomber Fabrizio Casazza e Matia Tonetti a farla da padroni. Dovranno però fare a meno degli squalificati Simone Porcelle ed Igor Cambiaso, due elementi di sicuro affidamento.
Ma, soprattutto, dovranno vedersela con la fame di vittorie dei quintini, che vogliono regalarsi una bella soddisfazione, in grado di riscattare la sfortunata retrocessione nel Lavoratore.
Sarebbe anche un modo per salutare al meglio Franco Bertolla (ex tecnico delle giovanili della Sampdoria tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli ‘80), che ha deciso di lasciare la panchina del calcio a undici dopo quattro annate in cui ha dimostrato di essere un autentico “Maestro”, in campo e fuori dal campo.

Play-Out E’ ancora tutto in bilico dopo il 4° turno del torneo di consolazione.

Nel Girone 2, Gs Gaiazza e Pedemontana Cantera Carrozzeria Mannino sono appaiate in vetta con 6 punti e si giocheranno la qualificazione alla finalissima nella sfida diretta del 24 maggio, al Negrotto B , ore 21.
Il team di Ceranesi potrà accontentarsi anche di un pari, a patto di non subire ammonizioni ed espulsioni, visto che è ampiamente in vantaggio nella Coppa Disciplina (0 penalità).

Nell’ultima uscita, il Gs Gaiazza riposava ed è così stato affiancato dai “canterani”, che hanno piegato con un sofferto ma prezioso 5-3 gli Artisti Vari (che recupereranno il 28 maggio la gara con il San Ciro Eremita, ininfluente per la classifica).
La compagine di Omar Lafi ha capitalizzato le conclusioni al fulmicotone di Gioele Rosa, Gianluca Ruffino (una splendida doppietta ciascuno) e Pier Luca Noli.
Ai coraggiosi rivali non sono bastate le prodezze sotto porta di Fabio Zuffanti e Giovanni Ecora (a segno due volte).

Nell’altro incontro, pari e patta (3-3) tra San Ciro Eremita e Percivale’s Team.
I “santi” hanno sfondato con un doppio Davide Boero e un guizzo di Alessandro Renna, mentre sul fronte opposto hanno colto l’attimo Matteo Scarciafratte (doppietta) e Gennaro Petito.

Classifica Girone 2: Gs Gaiazza, Pedemontana Cantera Carrozzeria Mannino punti 6; Percivale’s Team 1; Artisti Vari, San Ciro Eremita 0. (San Ciro Eremita un punto di penalizzazione).

Nel Girone 1, si contendono il pass per il ballo finale P&P Carburanti New Truck e Capichera Calcio.
I viola sono staccati di due lunghezze, ma potranno agganciare la capolista che nella giornata conclusiva riposerà. Lo scontro diretto è finito 3-3 e in caso di arrivo a pari punti prevarrebbe il Capichera Calcio, attualmente messo meglio in Coppa Disciplina (6 a 11).
Luigi Cuneo e soci dovranno però essere bravi (ossia battere il Roccacannuccia , 23 maggio,Via Terpi, ore 21) ma anche i “buoni” (non rimediare ammonizioni ed espulsioni).  

Intanto, si sono preparati travolgendo con un significativo 10-4 La Resistente Il Cantinone, che ha limitato un po’ i danni con l’uno-due di Gabriele Pranzo e le frecciate di Cristiano Sirtori e Marco Desirello.
Sul fronte opposto, irresistibile tripletta dello scatenato Federico Capilli, doppiette di Luigi Cuneo e Renato Bisagno, più gli acuti singoli di Giuseppe Rosa e Samuele Canepa.

Il P&P Carburanti New Truck ha terminato i suoi impegni schiantando con un fragoroso 8-0 l’All Scars SC.
I busallini, apparsi in gran forma, hanno dilagato con un fantastico tris di Luca Occhi, i bis di qualità di Matteo Martini e Roberto Pesciallo e uno spunto di Marco Pesciallo.

Ha riposato il Roccacannuccia
.

Classifica Girone 1: P&P Carburanti punti 7; Capichera Calcio 5; Roccacannuccia 4; La Resistente Il Cantinone, All Scars SC 0.

Nella classifica cannonieri generale (compresa la regular season), comanda Andrea De Luca (Ediltecno Design AB Edilizia), che ha siglato ben 42 gol.
Seconda piazza per Luigi Saccone (Gsc Sant’Olcese KF Service) e Fabrizio Casazza (Serramenti Struppa),  attestati a 37.
Claudio Cerasuolo (Pro Sesto Genova) ha chiuso a 28, seguito a 27 da Vladyslav Dzyunko (FC Quinto), Matia Tonetti (Serramenti Struppa) e Alessio Mastrangelo (Gs Gaiazza).
A 25 troviamo Antonio Saggiomo, “dioscuro” di Dzyunko (Francesco Ferrando)