Lavoratore A1, il punto dopo la quarta giornata


Il Wings Aerospace entra in orbita, confermando di essere la squadre rivelazione di questo primo mese di campionato.
Nel 4° turno della serie A1 del Campionato Uisp del Lavoratore a 11 giocatori, gli “astronauti” hanno compiuto la più grande impresa della loro storia, iniziata nel 2012, andando a vincere per 2-1 sul campo della Cattolica Bogliasco.
Un risultato pienamente meritato.
I campioni in carica non sono stati neppure troppo fortunati (vedi l’autorete che ha impresso una svolta al match), ma sono stati sorpresi dalla solidità e dalla determinazione degli ospiti, che hanno trovato il guizzo decisivo con il bravo Giorgio Pinciroli, vanificando così lo spunto di Francesco Pastore.

Il club nero-oro, al suo esordio assoluto nella massima categoria uispina, è partito a.. razzo (è proprio il caso di dirlo, vista il nome che porta).
La crescita di Daniel Pantuso e soci è stata continua in questi anni. Piano piano sono infatti cresciuti costantemente.
Dopo un periodo di adattamento, hanno cominciato a qualificarsi per i play off in A2.
Poi, nella passata stagione, hanno conquistato un storica promozione, piazzandosi terzi.
Si pensava che avrebbero sofferto il salto di categoria. Invece si sono adattati benissimo. Dopo quattro partite sono ancora imbattuti (due vittorie e due pareggi), vantano la difesa meno battuta (appena 2 gol subiti) e, grazie all’impresa di giornata contro la Cattolica Bogliasco, sono saliti addirittura in terza posizione.
A conferma che programmazione, organizzazione e passione portano lontano.

L’inatteso scivolone dei campioni in carica ha favorito il sorpasso della Fia Italbrokers, che è salita in vetta dopo aver liquidato per 2-0 la temibile ASLA Genova.
A far volare la compagine di Mario Torti è stato Mauro Narizzano, centrocampista d’assalto, classe 1976, che con la sua fantastica doppietta ha risolto una gara scorbutica e tutt’altro che scontata.
Il team di Alessandro Scarcella non ha certo demeritato, ma il primo gol subito dopo un paio di minuti ha messo subito in salita l’incontro.
Se i rossoverdi avessero trasformato una delle occasioni costruite sullo 0-1, la storia avrebbe potuto cambiare. Si possono comunque consolare con l’innesto nell’organico di Bojan Simic: un rinforzo di lusso, che potrà dare un contributo importante alla causa.

La quarta giornata è stata caratterizzata anche dalla riscossa delle squadre che occupavano le parti basse della classifica.
Dopo un avvio stentato, hanno infatti centrato il primo, sospirato successo stagionale il Golfo Paradiso PRCA, la Gente Della Notte, i Mignanego Bunker e il Genova Calcio Anni 50.

L’équipe di Massimo Francioso, nelle prime tre uscite, complice un calendario complicato, aveva raccolto solo un paio di pareggi e una sconfitta (peggior partenza di sempre).
A scacciare le streghe, ci ha pensato, con una conclusione al bacio, Francesco Molinaro, che ha firmato l’1-0 ai danni dell’arcigno e combattivo AF Calcio, uscito battuto ma non certo umiliato dal confronto con la società più titolata del calcio amatoriale genovese.

Il Golfo Paradiso PRCA, ovvero il nuovo Sori, ha piegato per 1-0 l’ARCI Isoverde 1991, concretizzando la sua manovra tambureggiante con una stilettata del solito Luca Laudisi. Chi, se non lui, capocannoniere della passata stagione, poteva far uscire i rivieraschi dalla crisi?
Per gli “isoverdini” una battuta d’arresto che non compromette quanto di buono fatto sin’ora; ma i ragazzi di Marco Pericoli, al secondo KO consecutivo, sono scivolati nella “zona rossa”.

La Gente Della Notte, che aveva appena cambiato allenatore, ha superato per 4-3 un coraggioso Ospedale San Martino, che ha sfoggiato la consueta gara sbarazzina, pagando però a caro prezzo alcuni errori difensivi.
Gli ospedalieri hanno colpito ben tre volte in un incontro spettacolare e adrenalinico, presentando un Ivo Ledio Domi in forma smagliante (tripletta da urlo).
Ma gli uomini di Luis Rocca, spesso beffati nelle precedenti uscite, hanno trovato il modo di scatenare tutta la loro potenza di fuoco, sfondando con un’autorete e le bordate di Manuel Pretolesi e degli estrosi Wilson Josymar Machuca Gomez e Michael Fernando Barzola Marriot. Insomma, è stata una partita pazza, divertente, elettrizzante.

Il Mignanego Bunker, reduce da tre dolorose sconfitte, si è sbloccato alla grande, travolgendo con uno sfavillate 4-0 l’FC Quinto.
Nella circostanza, sarebbe stata dura per chiunque resistere alla furia dei polceveraschi, desiderosi di riscattare la falsa partenza.
La spinta garantita dallo stadio di casa ha fatto il resto. Così, i padroni di casa, dominatori dell’incontro, hanno bucato ripetutamente il portiere con le fucilate di Pierluca Noli, Lorenzo Pira, Mattia Scotto e Stefano Ferrante.

Infine, l’Ansaldo Energia, abbonato ai pareggi (tre di fila), ha incamerato l’intera posta, “uccellando” per 2-0 un rivale scomodo come il Saint Trappa.
Gli ansaldini, “more solito” ordinati e precisi in fase di contenimento, sono riusciti stavolta ad essere più incisivi e spietati in attacco, esaltandosi con le invenzioni di Renato Rosone e Riccardo Dore, abilissimi nel cogliere l’attimo giusto.

In una classifica marcatori ancora in piena evoluzione, brilla al momento Ivo Ledio Domi: l’“arciere” principe dell’Ospedale San Martino, in virtù della sua straordinaria prova contro la Gente Della Notte, è salito a quota 4, mostrandosi degno erede del bomber storico dei “camici bianchi”, Danilo Ieraci.
Mauro Narizzano (Fia Italbrokers) e Luca Laudisi (Golfo Paradiso PRCA) hanno raggiunto a 3 Fabio Perino (FC Quinto), Ayoub Mohamadi (Cattolica Bogliasco) e Davide Sorrenti (ARCI Isoverde 1991).

Nella prossima giornata, in calendario nel fine settimane, la Fia Italbrokers cercherà di conservare il fresco primato, ma la trasferta nella tana dell’ARCI Isoverde 1991 presenta qualche insidia (sabato, Pontedecimo, ore 11).
La Cattolica Bogliasco spera di riprendere la marcia contro l’FC Quinto, che venderà però cara la palle (sabato, San Desiderio, ore 11).
Il Wings Aerospace si augura di continuare a sognare (e stupire) nella sfida con il Golfo Paradiso PRCA (sabato, Borzoli, ore 11,30).
Il Genova Calcio Anni 50 affronterà in un confronto affascinante la Gente Della Notte (sabato, Cornigliano, 11,30), l’Ansaldo Energia farà visita all’ASLA Genova (venerdì, Borzoli, ore 21,30) e il Saint Trappa ospiterà, in una gara che si preannuncia vivace ed interessante, l’AF Calcio (venerdì, Quarto Alta, 21,30).
Per chiudere, punti pesanti in chiave salvezza nel duello tra Ospedale San Martino e Mignanego Bunker (sabato. S. Eusebio, ore 13,30) (Francesco Ferrando)