Amatori a 6, finita l'attesa: si comincia!


Tutti a caccia del Resto Del Mondo, che ha vinto il suo primo, storico titolo nella passata stagione.
Il Campionato Uisp Amatori a 6 giocatori comincia questa settimana il lungo cammino, che si concluderà a fine maggio 2019.
La manifestazione, giunta alla dodicesima edizione (la prima si svolse nel 2006-2007, quando vinse la Stella Rossa), avrà come sempre sede unica l’impianto di “Pra’ Olimpic”.

Tredici le società iscritte, che daranno vita ad un girone unico all’italiana, con gare di sola andata.
Le prime cinque accederanno ai play off, strutturati in un altro raggruppamento unico, che dopo incontri di andata e ritorno assegnerà il titolo di Campione Provinciale.
Le formazione classificatesi dal sesto al tredicesimo posto disputeranno i play out; anche qui si terrà un girone unico, che prevede gare di sola andata.

I campioni in carica partono in pole position, ma dovranno vedersela con avversarie agguerrite.
In primis, il Real Pluto Pizzeria Al Portico, trionfatore nel 2016-2017 e terzo nella passata stagione.
Poi l’Ediltecno Design AB Edilizia, il club più titolato della categoria, con sette “scudetti” (l’ultimo nel 2015-2016).
Possibili aspiranti al trono anche il Real Ponente e il Figgeu’98, abituale protagonista degli Amatori a 8, che si mette alla prova nel calcio a sei con un organico di prim’ordine.

La giornata inaugurale offre subito uno scontro tra titani: Ediltecno Design AB Edilizia-Resto Del Mondo (6 novembre, ore 22).
Il Real Pluto Pizzeria Al Portico esordirà nello stesso giorno, alle ore 20, con l’All Scars SC, sodalizio di grande tradizione, anche se non ha mai ottenuto risultati di rilievo.
Il Cibona CB terrà a battesimo il Figgeu’98 (8 novembre, ore 21).
Il Real Ponente affronterà il Teplice (6 novembre, ore 21), il Mambo FC se la vedrà con il Macachi, “new entry” della competizione (7 novembre, ore 21), mentre l’Olimpic Pra’ Borussia Porcmund, che punta quanto meno ai play off, sfiderà l’Edilcleri, una habitué del campionato (8 novembre, ore 20).
Riposeranno i “neofiti”  del Cuae Poca (non badate al nome: la voglia è in realtà tanta) (Francesco Ferrando)