Lavoratore A1, presemtiamo la sesta giornata


Dopo la tradizionale sosta per le festività di inizio novembre, riparte il Lavoratore A1 con la disputa della sesta giornata, in calendario nel fine settimana.

La capolista Fia Italbrokers, unica formazione ancora imbattuta, affronterà in casa il Wings Aerospace (sabato, Sori, ore 13).
Gli ”astronauti”, neopromossi dalla A2 grazie al terzo posto del 2017-2018, sono la rivelazione di questo avvio di campionato.
Tra l’altro hanno battuto i campioni in carica della Cattolica Bogliasco (2-1) e hanno conosciuto la prima battuta d’arresto soltanto nel turno precedente, perdendo di misura (1-2) con il Golfo Paradiso PRCA.
Insomma, non saranno un avversario morbido, anche se il team di Mario Torti parte chiaramente favorito.

L’FC Quinto, partito come un  razzo dopo il ripescaggio estivo, se la vedrà con il Golfo Paradiso PRCA (venerdì, Recco San Rocco, ore 21,30).
I quintini testeranno le loro ambizioni: possono davvero ambire ad un campionato di vertice?.
I rivieraschi dal canto loro sono partiti zoppicando, ma si sono ripresi con un paio di successi di fila e sono in cerca della necessaria continuità.

La Cattolica Bogliasco ha sulla carta il compito più agevole tra le prime della classe, dovendo giocare (venerdì, Bogliasco 3Campanili, ore 21,30) contro l’Ospedale San Martino, fanalino di coda” e unica compagine ancora a secco di vittorie (appena due pari per gli ospedalieri).
I “camici bianchi” del professor Sergio Barocci la metteranno sulla corsa, sfruttando la freschezza di una rosa composta da tanti giovani.
L’équipe di Giovanni Consigliere è decisa però a riscattare le ultime prestazioni non del tutto convicenti.     

L’ASLA Genova, più concreta e determinata che in passato, farà visita all’AF Calcio (venerdì, Borzoli, ore 21,30).
La compagine di Alessandro Scarcella ha mostrato una notevole solidità e sembra poter essere competitiva sino in fondo, compiendo quel salto di qualità che attende da tempo. I ragazzi del duo Bacigalupo-Monteverde sperano viceversa in una svolta positiva dopo qualche balbettio di troppo e si preparano a vender cara la pelle.

La Gente Della Notte ha preso a correre spedita, come una anno fa, quando dominò la A2 da cima a fondo.
Sabato (Cornigliano, ore 11,30)
dovrà misurarsi con un  Mignaneogo Bunker in chiara crescita; i polceveraschi sanno di poter contare su atleti rocciosi, che non  temono nulla e nessuno.
Sarà un incontro avvincente e combattuto, aperto ad ogni soluzione.

Il Genova Calcio Anni 50 sin’ora ha vinto una sola volta, a fronte di due pareggi e due scivoloni.
L’obiettivo più immediato di Francesco Molinari e soci è quello di ritrovare il gioco.
Sabato “incroceranno i bulloni” (Cornigliano, ore 11,30) con il Saint Trappa: i “trappisti” non hanno nulla da perdere e giocheranno con la solita spavalderia e quello spirito “goliardico” che è stato il segreto della loro ascesa.
Insomma, il team di Massimo Francioso è atteso ad un impegno tutt’altro che agevole.

Di sicuro interesse, infine, il duello tra Ansaldo Energia e ARCI Isoverde 1991 (sabato, Borzoli, ore 13).
I neopromossi isoverdini sono reduci dal prezioso 1-1 strappato alla Fia Italbrokers. Un risultato che ha regalato fiducia al gruppo, consapevole di avere buone carte in mano da puntare sul tavolo della salvezza.
Gli ansaldini, che hanno ottenuto più pareggio di tutti (ben tre), devono invece gettare nella mischia quel pizzico di spregiudicatezza in più che consente di incamerare l’intera posta (Francesco Ferrando)