Lavoratore A2, in campo per la sesta giornata


Torna in scena da questa sera, venerdì 9 novembre, anche la serie A2 dopo aver riposato ad inizio novembre, per le gare del sesto turno.

Nel Girone A, tre formazioni sono ancora a punteggio pieno: G. Siri, Zener e Atletico Quarto (che però ha disputato solo tre incontri).

I “cardinalizi”,
al loro esordio nell’UISP genovese, hanno superato ogni avversario dimostrando una superiorità schiacciante.
Vantano il miglior attacco (13 reti) e hanno una difesa quasi insuperabile (appena 2 i gol incassati).
Contro l’ASD 2S, penultimo con un solo successo all’attivo, i viola potrebbero proseguire la loro striscia positiva (venerdì, Bavari Taviani, ore 21,30).

Lo Zener non era mai partito così bene e non vuole certo fermarsi proprio sul più bello. Avversario di turno il Boca James, un ostacolo alla portata (sabato, Pontedecimo, ore 10,30), ma  bochensi giurano di poter tornare a casa con un risultato positivo, che regalerebbe fiducia a tutto il gruppo.

L’Atletico Quarto, sulla carta la formazione più forte, è atteso al primo, impegnativo test della stagione, dovendo affrontare il neoretrocesso Real Quezzi (venerdì, Quarto Alta, ore 21,30), che sin’ora ha mantenuto un rendimento altalenante.
Gli uomini di Massimo Larosa, in questa trasferta così difficile, sperano di avere risposte positive; non hanno infatti rinunciato a lottare per quel primo posto che consente la promozione diretta in A1.

Gara delicata ed impronosticabile quella tra Foce SAAR Depositi Portuali e Ca’ de Rissi San Gottardo.
I focesi contano di recuperare qualche infortunato: le numerose assenze li hanno infatti condizionati non poco, ma contro Sweet Devils e Olimpic 1971 (3-1 e 2-2) si sono sbloccati e contano di fare sempre meglio. Il team di Molassana, d’altro canto, ha reso meno del previsto nelle prime uscite e sa di dover cominciare a correre, se vuol raggiungere i play off (riservati alle compagini classificate dal secondo al quinto posto).
Il match si svolgerà sabato, a Sant’Eusebio, alle ore 13,30.

Il Deportivo 2007, dopo il rinvio dell’attesissima sfida con l’Atletico Quarto, se la vedrà con i “neofiti” dell’Onires (venerdì, Borzoli, ore 21,30).
Il pronostico pende chiaramente dalla parte del Depor, ma la A2 riserva sempre qualche sorpresa. Meglio non dare nulla per scontato.  

Lo Sweet Devils è a caccia di un pronto rilancio e si augura di incamerare l’intera posta contro il Phoenix 1995 (venerdì, Cige, ore 21,30).
Ma il duello si preannuncia equilibrato ed intenso, visto che anche l’équipe di Marco Pizzorno è vogliosa di ben figurare, pur non coltivando particolari ambizioni.
Riposerà l’Olimpic 1971.

Nel Girone B, il Campomorone Sant’Olcese, favoritissimo della vigilia, è già in fuga (a più quattro sulla seconda).
Segna a raffica (14 centri in cinque gare) e presenta un organico di assoluta qualità. L’unico rischio è quello di deconcentrarsi, come si è visto nel 5° turno contro il Genova Calcio Linea Messina, superato per 4-2 solo nel finale.
Mister Bricola, quindi, raccomanderà ai suoi di tenere la testa sulla spalle nella partita sul campo dell’insidioso CSKA Pizza, che vorrebbe tornare ad essere competitivo ai massimi livelli (venerdì, “25 Aprile”, ore 21,30).

Il New Old Boys, attualmente secondo, “incrocerà i bulloni” (venerdì, Cornigliano, 21,30) con l’imprevedibile Genova Calcio Linea Messina, che va soggetto a molti alti e bassi, ma è in grado di creare problemi a chiunque. Insomma, ci sarà da divertirsi.

La Resistente, reduce da un doloroso KO contro l’AZ Home For Life (3-4), è stata l’unica squadra a rallentare la marcia imperiosa dei santolcesini, strappando un pari (0-0) il 13 ottobre scorso.
I ragazzi di Alessandro Fossatiai si augurano un immediato riscatto, puntando sulla determinazione del loro collettivo.
Ma anche i rivali dell’Amatori Genova, che vengono da un pesante 1-7 subito da parte del Boca Devils Genova, sono decisi conquistare un risultato positivo. Il match si giocherà sabato mattina, al Bavari Taviani, ore 11.

Il Nazario Et Celso, che dell’estrema correttezza e dell’assoluta sportività ha fatto il suo fiore all’occhiello (appena due punti di penalità in Coppa Disciplina), ospiterà un gasatissimo AZ Home For Life (venerdì, Arenzano “Gambino”, ore 21,30).
I gialloneri sono vogliosi di inserirsi stabilmente nella lotta per i play off e contro gli arenzanesi hanno un solo obiettivo: vincere. .

L’Olimpic Zena, che sin’ora ha mostrato notevoli miglioramenti rispetto alla passata stagione, farà visita ad un’incostante Polisportiva Sant’Eusebio (venerdì, S Eusebio, ore 21,30); la gara dovrebbe offrire uno spettacolo divertente ed interessante.

Il Boca Devils Genova riposerà (Francesco Ferrando)