Amatori a 8, la seconda giornata di campionato


Genova Calcio Anni 50 e Circolo Uguaglianza, finaliste della passata stagione, sono già davanti a tutti nel Girone B del Campionato Uisp Amatori a 8 giocatori dopo appena due giornate.
Sono stati infatti gli unici a replicare le vittorie del turno inaugurale.

Gli “Immortali” di Sergio Lagomarsino e Massimo Francioso, autentici “Highlander” del calcio dilettantistico genovese, hanno superato con un eloquente 10-2 il Partizan Degrado.
Nella solita prova maiuscola dei campioni di tutto e di sempre, spicca l’impressionante “settebello” del letale Simone Spinelli, bomber di mille battaglie; l’uno-due di Luca Traggiai e un guizzo di Carlo Rovatti hanno chiuso lo score.
Per  i “partigiani” le uniche, parziali ed soddisfazioni sono venute da Luca Ossuto e Ando Avdullai. 

I corniglianesi hanno superato non senza qualche affanno (5-3) una combattiva  ASD Gymnotecnica, capace di colpire con Giorgio Piromalli, Fabio De Gennaro e un autogol.
I ragazzi del circolo di via Nino Cervetto l’hanno spuntata in virtù di una superiore abilità in fase realizzativa, dove ha brillato con un micidiale uno-due Matteo Rosati; di Livio Ledio Domi, Nicolas Patrone Genovesi e Raffaele Furci le restanti marcature.

Goleada di una scatenata ARCI Isoverde 1991, che ha rifilato uno squillante 9-0 al Teplice. La compagine di Marco Pericoli hanno fatto il bello e il cattivo tempo, abbattendosi sulla difesa degli avversari, che è stata affondata da un fantastico tris di Gabriele Gatti, dalla pregevole doppietta di Michele Rebora e dagli “uppercut” di Augusto Ronco, Bledi Lena e Gentjan Ilami.

Nel match più interessante ed incerto della settimana, il Real Ponente ha piegato per 1-0 un valido Figgeu ’98, reduce dalla convincente prova contro il Genova Calcio Anni 50.
A decidere l’appassionante contesa, è stato uno spunto di Alessio Rizzuto. 

Altro capitombolo del Movimento Rangersport Prima, che si è arreso al Dream Team, erede diretto del Bar Europeo.
La “squadra dei sogni” ha spadroneggiato, concretizzando con Manuel Geancarlo Jimenez Mendieta, Josè Paul Cabrera Romeo (una doppietta ciascuno) e Michael Anderson Murillo Alcivar.

Nella classifica cannonieri, il superlativo Simone Spinelli ha già raggiunto quota 9.
Dietro allo stoccatore implacabile del Genova Calcio Anni 50, troviamo con 4 reti Giorgio Piromalli, dell’ASD Gymnotecnica

GIRONE A – Il KF Service Genova Galaxy è rimasto solitario in vetta, grazie al secco 5-0 con cui ha battuto la Dinamo.
I santolcesini, che in questa stagione puntano in alto dopo aver unito le forze con i “galattici”, hanno dominato la scena, centrando il bersaglio con Andrea Romani (due volte), Alessandro Pelle, Jacopo Profumo e Alfredo Patrone.

L’ASLA Genova Arrtco, al suo esordio nel “calciotto”, ha ottenuto la prima vittoria, mandando al tappeto (4-1) un’altra neofita, il River Pegli.
La formazione cara ad Alessandro Scarcella ha sfondato con l’uno-due di Federico Cocuzza e le bordate di Vasilica Nicolau e Samuel Muyiwa Erebowale (che si distingue pure nel Lavoratore A1). Gol della bandiera per i peglini di Luca Napoli.

Emozionante sfida tra CSI Ansaldo Fincantieri Sestri e I Lucani, terminata 5-6 dopo una continua altalena.
Gli ansaldini hanno colto l’attimo con Luca Formentera, Simone Rosaspini e un splendida tripletta di Luca Pagano, ma sono stati inesorabilmente infilzati da un incontenibile Salvatore Continanza, che ha messo sul piatto una favolosa cinquina; fondamentale ai fini del risultato anche il guizzo di Andrea Chiappori.

Scariche di adrenalina pure nell’affermazione per 6-4 dell’Ivaldi & Generale FC ai danni del Resto Del Mondo.
I viola hanno insaccato con Domenico Lazzo, Vincenzo Fosco, Andrea Borreani (che hanno concesso il bis) e Marco Benedetto Sofia. I combattivi rivali hanno replicato parzialmente con Daniele Giugno, Luigi Bonomo, Francesco D’Amico e Denny Costanzo.

Pari e patta, infine, tra RC Tech e GS Gaiazza (2-2).
L’équipe di Ceranesi ha bucato la difesa con Simone Aceto e il solito Alessio Mastrangelo (protagonista con la maglia dell’ARCI Isoverde 1991 nel Lavoratore A1), mentre gli avversari hanno sfondato con una stilettata di Fabio Polotti e un’autorete.

Nella graduatoria riservata alle punte, comanda Andrea Romani (KF Service Genova Galaxy) con 5 centri, uno in più di Salvatore Continanza (River Pegli), Daniele Giugno e Denny Costanzo (entrambi del Resto Del Mondo) (Francesco Ferrando)