Amatori a 6, il punto dopo la seconda giornata


Un calendario “malandrino” ha messo di fronte sin dal 2° turno le due squadre favorite del Campionato Uisp Amatori a 6 giocatori, Resto Del Mondo e Real Pluto Pizzeria Al Portico, vincitrici del titolo rispettivamente nel 2016-2017 e 2017-2018.

Come prevedibile, ne è scaturita una gara intensa, appassionante, tirata sino allo spasimo e ricca di giocate di prima qualità. Una sorta di spot pubblicitario per il campionato di calcetto.
Alla fine, l’acceso confronto si è chiuso con un salomonico verdetto di parità (3-3), che ha confermato tutto il valore delle contendenti e fa pensare che la sfida durerà sino alla fine della stagione.
Il Resto Del Mondo ha trovato il suo terminale ideale nell’indiavolato Massimo Molinari, che ha siglato una strabiliante tripletta.
I “portuali” hanno risposto per le rime, puntando su un collettivo ormai collaudato, che ha mandato a segno un opportunista Luca Sagrillo e un guizzante Luca Buiese, che ha concesso il bis.

Per effetto di questo risultato, il torneo “balla momentaneamente il… mambo”.
In vetta, da solo a punteggio pieno, c’è infatti il Mambo FC, una compagine in costante crescita, che ha steso senza troppi problemi il Teplice per 8-4.
Il leader “emotivo” e il trascinatore dei rossoblù è il quarantenne Alessandro Pische, che nell’incontro del 13 novembre ha “timbrato” una superba doppietta, imitato da Fabrizio Parodi e Alessandro Sannino; i restanti gol portano la firma di Pasquale Squitieri e Alessandro Nicoletti.
I rivali hanno contenuto il passivo entro limiti ragionevoli in virtù di un encomiabile impegno e delle fiondate di Riccardo Bombara, Giovanni Grillo, Luca Gaeta e Giuseppe D Vita.

Un Cibona CB, in gran spolvero, ha tramortito con uno squillante 8-0 il Macachi.
Qui la parte del leone l’ha recitata, con un meraviglioso tris, Umberto Galliano.
Alle sue invenzioni si sono aggiunti l’uno-due di un potente Achille Da Pelo e gli acuti singoli di Simone Mantero, Fabio Cassullo e Simone Pasqualetto.

Non meno imperiosa l’affermazione dell’Ediltecno Design AB Edilizia contro gli esordiente del Cuae Poca (7-3).
I voltresi, padroni del campo sin dalle prime battute, si sono esaltati con la fantasmagorica quaterna di Antonio Rizza, un vero castigo in area di rigore; di grande effetto anche la bella doppietta di Roberto Leone e una stilettata dell’eterno Francesco Bordo.
Gli avversari hanno gettato nella mischia tutto il loro ardore, ma i tiri precisi della famiglia Vavalà, Cristian (doppietta) e Basilio, non sono stati sufficienti per colmare il gap con gli “edili”.

Valanghe di reti (15 in totale) e tanto divertimento nel successo per 9-6 dell’Olimpic Pra’ Borussia Porcmund contro l’All Scars SC.
I praesi hanno comandato a lungo le operazioni, sfondando le linee con il superlativo poker di Rocco Costarelli, l’apprezzabile bis di Michele Cadile e le sassate di Federico Fognani, Gjergiy Kusha (bomber dell’Olimpic 1971 nel Lavoratore A2 nella scorsa stagione) e Simone Tagliafico.
I gialloblù, usciti dalla “battaglia sportiva” con l’onore delle armi, hanno evidenziato a loro volta una prima linea di tutto rispetto  (Simone Villaricca 2, Davide Cosso 3, Gianluca Miano 1), ma hanno scontato una fase difensiva un po’ troppo “allegra”.

Infine, un’Edilcleri determinata e con una buona organizzazione tattica ha avuto la meglio per 6-3 sul temibile Real Ponente, sfruttando le zampate di Davide Paquola, Fabrizio Menniti (suo il terno che ha fatto saltare il banco), Salvatore Persiano e Filippo Ilardi. I “realisti” hanno lottato, hanno gioito per la doppietta di Daniele Vendrame e per una botta di Paolo Speziari, ma allo scadere dell’incontro si sono trovati con un pugno di mosche in mano; complice anche un pizzico di malasorte.

Ha riposato il Figgeu ’98.

Nella classifica cannonieri, Fabrizio Menniti (Edilcleri) è balzato in vetta con 8 reti, due in più dell’intramontabile Alessandro Pische (Mambo FC).
Poi, a quota 5, troviamo Federico Fognani, dell’Olimpic Pra’ Borussia Porcmund.
A 4 Luca Rosso (Real Pluto Pizzeria Al Portico), i praesi Simone Tagliafico e Rocco Costarelli, Davide Cosso (All Scars SC), Antonio Rizza (Ediltecno Design AB Edilizia) e Giacomo Bona (Figgeu ’98) (Francesco Ferrando)