Amatori a 8, il punto sul campionato Uisp a Villa Gavotti


Quella tra KF Service e Genova Galaxy è stata di sicuro una ‘fusione vincente’.
Nel 5° turno degli Girone A del Campionato Uisp  Amatori a 8 giocatori, i biancoblù sono rimasti a punteggio pieno, piegando per 4-2 anche un eccellente RC Tech.
Alfredo Patrone ha dato il via al successo con un formidabile bis, a cui si sono aggiunte le stilettate di Andrea Romani e Alessandro Pelle.
La compagine di via Biscaccia ha lottato col coltello tra i denti, confermandosi un rivale di tutto rispetto, ma alla fine ha dovuto arrendersi, nonostante le conclusioni precise di Fabrizio Parodi e Davide Apicella.

Alle spalle della capolista, marcia a buon ritmo pure il Resto Del Mondo, staccato di due lunghezze, che ha avuto vita facile (7-2) contro il River Pegli, “fanalino di coda” del campionato.
I peglini hanno trovato lo spiraglio giusto solo un paio di volte con Stefano Nervi e Andrea Donati, ma sono stati travolti dai gialloblù, che hanno centrato il bersaglio con Denny Costanzo, Daniele Giugno e Francesco D’Amico (una doppietta ciascuno); lo score è stato completato da Massimiliano Petralia.

L’Ivaldi & Generale FC è stato bloccato sul 2-2 da una tenace ASLA Genova Artco, capace di bucare la difesa con uno splendido uno-due di Federico Cocuzza.
Sul fronte opposto hanno colpito il solito Brian Marchi, micidiale in area di rigore, e Paolo Commissione, un altro tipetto che spesso “vede la porta”.

Combattuta e a tratti entusiasmante la sfida vinta per 5-3 dal GS Gaiazza contro gli indomiti Lucani, abili nel cogliere l’attimo con la loro punta di diamante, Salvatore Continanza, che ha calato un portentoso tris.
Ma la compagine di Ceranesi ha nelle sue file un attaccante altrettanto formidabile come Alessio Mastrangelo, che ha realizzato a sua volta una tripletta coi fiocchi; le marcature di Simone Aceto e Massimo Pina si sono poi rivelate decisive.

Equilibrio ed incertezza pure in Dinamo-CSI Ansaldo Fincantieri Sestri, terminata con la sofferta affermazione degli ansaldini per 4-2, in virtù delle implacabili bordate di Valerio Girolamo Tirella, Davide Careddu e Davide Pala, che ha siglato una bella doppietta.
Gli “elettrici”, che si sono battuti con ardore e una buona organizzazione, hanno replicato parzialmente con Alessio Idili e Kevin Tassi.

Nella classifica cannonieri, Alessio Mastrangelo (GS Gaiazza) e Andrea Romani (KF Service Genova Galaxy) viaggiano a braccetto con 10 gol, tallonati a 9 da Denny Costanzo (Resto Del Mondo). Salvatore Continanza (I Lucani) è salito a 8.

GIRONE B – Affermazioni chiare per le prime della classe.
La capolista ARCI Isoverde 1991 ha steso con una “manita” (5-1) il Movimento Rangersport Prima, insaccando con gli acuti singoli di Augusto Ronco, Matta Fasciolo e Gentjan Ilami, più una magnifica doppietta dell’ottimo Gabriele Gatti.
I “rangers” hanno evitato il “cappotto” con uno spunto di Lorenzo Scopesi.

Il Dream Team, secondo, ma con una gara in meno e unico ancora a punteggio pieno, ha surclassato con un fragoroso 10-1 il Teplice (a segno soltanto con Gabriele Vallone). Edwin Guillermo Betancourt è stato il più brillante con una tripletta, ma hanno incantato anche Eduardo Angel Roha Barrera e Michael Anderson Alcivar Murillo (una doppietta ciascuno); la goleada è stata ampliata dai tiri di Josè Paul Cabrera Romero, Bryan Cesar Veliz Torres e Douglas Stalin Soto Guerrero.  

Il Genova Calcio Anni 50, terzo, ha superato con un rotondo 7-2 il Real Ponente.
Per i ragazzi di Sergio Lagomarsino, solito show di Simone Spinelli (che ha messo sul piatto un poker d’assi); ma anche Carlo Rovatti non è stato da meno, con un tris da favola. I “realisti” hanno dovuto accontentarsi dei guizzi estemporanei di David Frascatani e Davide Vendrame.

Nuova caduta del Circolo Uguaglianza, battuto per 2-4 da un Figgeu’98 in netta crescita.
I peglini, convinti e convincenti, hanno “graffiato” con uno scatenato Federico Lai (terno secco) e una sassata di Alessandro Vescina.
I corniglianesi, pur disputando una discreta prova, sono stati meno lucidi nei momenti topici del match e le invenzioni di Ivo Ledio Domi e Raffaele Furci non sono bastate per evitare il secondo KO consecutivo.

Difese sugli scudi in un combattutissimo ASD Gymnotecnica-Partizan Degrado, terminata con la striminzita vittoria per 1-0 dei “ginnici”, che hanno capitalizzato una stoccata di Nicolò Piccardo

Nella graduatoria riservata ai bombers, Simone Spinelli (Genova Calcio Anni 50), ha “timbrato” il doppio delle reti del più immediato inseguitore: 18, contro le 9 di Gabriele Gatti (ARCI Isoverde 1991).
A quota 6 troviamo poi Carlo Rovatti (compagno di squadra di Spinelli) e Edwin Guillermo Betancourt (Dream Team) (Francesco Ferrando)