Amatori a 7, San Ciro Eremita e US Valponte 1986 sugli scudi


Il colpo gobbo del 5° turno del GIRONE A del Campionato Uisp Amatori a 7 giocatori lo ha messo a segno un eccellente San Ciro Eremita, che ha piegato per 3-2 il favoritissimo Serramenti Struppa, infliggendogli la prima sconfitta stagionale.
Nel match di viaTerpi gli “eremiti” non hanno sbagliato quasi nulla contro i più quotati rivali, sfruttando la giornata di grazia di Alberto Arienti, che ha realizzato una sontuosa doppietta, a cui si è aggiunto un guizzo di Alessandro Massa.
Al team di Struppa non sono bastate le conclusioni precise di Fabrizio Casazza e Francesco Di Franco, che “timbrano” costantemente il cartellino, per avitare il KO.

Questo risultato inatteso ha consentito l’aggancio in vetta all’Ediltecno Design AB Edilizia, che ha spadroneggiato (9-0) contro l’O. Grifone.
I voltresi sono stati inarrestabili e spietati, esibendo un Andrea De Luca mostruoso, che ha messo sul piatto un fantasico poker. Attilio Biribò è stato altrettaanto efficace, insaccando una formidabile tripletta; hanno completato lo score Andrea Solari e Marco Raco.

Pari e patta in una sfida in chiave play off tra Polisportiva Sant’Eusebio e Capichera Calcio (2-2). In un incontro incerto e palpitante, i bavaresi hanno trovato lo spiraglio giusto con il velenoso uno-due di Fabio Vignola, mentre per i biancoverdi hanno insaccato con abilità Renato Bisagno e Luigi Cuneo.

Rinviata a data da destinarsi Percivale’s Team-Roccacannuccia.


Nella classifica cannonieri, Andrea De Luca (Ediltecno Design AB Edilizia), grazie alla sua magica quaterna, è balzato a quota 11, seguito a 9 da Fabrizio Casazza (Serramenti Struppa).
Poi troviamo a 7 ben tre compagni di squadra del “portiere goleador”: Matia Tonetti, Francesco Di Franco e Antonio Pandiscia. Alessandro Renna, del San Ciro Eremita, è rimasto fermo a 6.

GIRONE B – Lo scontro al vertice ha arriso ad una sempre più convincente US Valponte 1986 (unica compagine ancora a punteggio pieno nei due gruppi), che ha avuto la meglio sulla Pro Sesto Genova Iveco per 4-2, al termine di un confronto “elettrico”, ricco di belle giocate e d’individualità di spicco. Su tutti è emerso un ispiratissimo Davide Ferrando, che ha calato un devastante tris; l’altra marcatura porta la firma di Michele Porcile.
I “sestesi” hanno dovuto arrendersi, nonostante la consueta rabbia agonistica e le stoccate di Dario Guido e Marco Morabito.

La Cantera non ha concesso scampo (4-1) allo Zener, che ha limitato i danni con una trovata di Stefano Strizoli.
I “canterani” hanno sempre mantenuto saldamente il comando delle operazioni, concretizzando le loro ariose manovre con una bella doppietta dello scatenato Davide Perfumo e gli affondi di Matteo Pedemonte e Luca Noli.

Tutto facile per il P&P Carburanti, capace di rifilare un eloquente 10-3 al malcapitato All Scars SC, che ha addolcito un po’ il sapore della débacle con l’uno-due di Giulio Vianello e un’invenzione di Gianluca Bruzzone.
I busallesi hanno fatto il bello e il cattivo tempo, con un Andrea Scevola formato “uragano forza sei”; hanno impresso il proprio sigillo anche Matia Passani, Roberto Pesciallo, Matteo Martini e Luca Occhi.

La Resistente si è aggiudicata per 6-3 il duello sul fondo con il Calcio Tegliese.
I savonesi, sempre bloccati a zero punti, hanno lottato con orgoglio, bucando la difesa con Fabio Catarinolo, Giovanni Ecora ed Eros Palaia.
Ma i rossoneri hanno imperversato con un arrembante Famoussa Bagayoko, un artista del pallone, che ha “cesellato” tre piccoli capolavori calcistici; le altre “perle” di giornata sono state di Cristiano Sirtori, Alessandro Fossati e Andrea Romagnino.

Nella graduatoria dedicata alle punte, Andrea Scevola (P&P Carburanti) detta legge con le sue 15 reti, sei in più di Michele Porcile, sin’ora il principale finalizzatore dell’US Valponte 1986.
Davide Ferrando (US Valponte 1986), con il suo exploit, ha raggiunto a 8 segnature Alessio Cerbello (Zener). Segue a 7 Alessandro Anastasi (Pro Sesto Genova Iveco) (Francesco Ferrando)