Femminile, il punto prima della sosta natalizia


Il 6° turno della serie A1 del Campionato Femminile Uisp a 7 giocatrici ha offerto l’affascinante spettacolo della sfida al vertice tra Boglia United e Camporone Sant’Olcese, terminata con un salomonico pareggio per 1-1.
ara di grande intensità, ben giocata da entrambe le squadre, che confermano di essere tra le più forti del lotto.
Il verdetto di “no contest” porta in calce le firme illustri di Silvia Malavasi ed Alessia Calcagno.

Questo risultato consente alle biancoblù di conservare la leaderhip, tenendo dietro di due punti le agguerrite e pericolose rivali.
Al terzo posto, staccato di tre lunghezze, troviamo una sempre più convincente Rivarolese 1919, che non concede scampo (5-1) al quotato Moto GP.
La “ manita” è frutto di uno straordinario collettivo, esaltato nella circostanza dal letale uno-due di Monica Greco (luccicante doppietta) e dagli affondi di Maria Fernanda Betancout Fernandez, Federica Gazzano ed Alice Coppola.
Le “motocicliste” salvano l’onore con una trovata della brava Chiara Zampacorta.  

Il Jalapeno dà la paga ad una fragile Olimpic 1971, con un 13-4 finale.
Le “peperoncine” spadroneggiano con Francesca Boggero, Sara Carino (un poker a testa), Chiara Merler (doppietta), Alessandra Santanna e Paola Bombarda.
Le praesi evitano guai ancora peggiori con un’autorete e le stilettate di Samantha Macciò ed Asia Arrighi (che cala un orgoglioso tris, a testimonianza delle sue doti balistiche).

Continua a stentare il CFFSD Cogoleto, al tappeto contro l’ABM Real Levante (3-5) e raggiunto in penultima posizione dal Vallescrivia.
Le cogoletesi, non aiutate neppure dalla dea bendata in fase conclusiva, fanno centro con Rossana Damonte, Laura Persi e Laura Trichilo, ma subiscono le folate offensive delle levantine, che sfondano con Debora Dapelo, Beatrice Verdina (uno-due di gran classe), Sabina Beretta e Sonia Sulfaro.

Il Vallescrivia sorprende il Ma Che Gotti e s’impone meritatatamente per 6-3.
Le nero-blu insaccano con Elisa Cereseto (formidabile tripletta), Tanya Porcu, Francescs Pappalardo e Roberta Pira e conquistano un successo di capitale importanza nella lotta salvezza. Dall’altra parte trovano il varco giusto, ma non basta, Silvia Cagnoni (che concede il bis) ed Ilenia Gasperini.

Nella graduatoria dedicate alle punte, conduce le danze Silvia Malvasi, terminale offensivo di sicuro affidamento del Campomorone Sant’Olcese, con 12 marcature.
Non sono però lontane (a quota 10) Francesca Boggero (Jalapeno), Alessia Calcagno (Boglia United) e l’intramontabile Ilenia Gasperini (Ma Che Gotti).
Chiara Zampacorta (Moto GP) sale a 9, tallonata a 8 da Sara Carino (Jalapeno) e Serena Coppolino (Vecchia Rivarolese 1919).

Serie A2 – Il Patanegra fa sei su sei.
Sesta affermazione di fila per le scatenate rossonere, che s’impongono con un netto 5-1 sul Panta Meshuggah, che evita il “cappotto” con un tiro preciso di Francesca Casanova.
Per il resto la capolista concretizza la sua superiorità con una travolgente tripletta di Marta Longo e le bordate di Giorgia Calcagno e Roberta Di Blasi.

La Polisportiva CAP&S blinda il secondo posto, a meno tre dalla vetta,  sconfiggendo con autorevolezza (4-1) la temibile US Valponte 1986, che sigla il gol della bandiera con Letizia Minetto.
Le “portuali” dimostrano affiatamento, concretezza ed anche eleganza, colpendo con un meraviglioso terno secco dell’imprendibile Micol Favoni e una fiondata di Giulia Sigona.

Pareggio da brividi tra Zena FC e Atletico Levante (3-3).
Giusta, nel complesso, la divisione della posta, visto l’equilibio che regna in campo. Le “zeneisi” esultano per i tocchi al bacio di Valentina Venturini (che ne fa due) e Tiziana Senatore. Le “atletiche” si mettono sullo stesso piano con l’uno-due dell’eccellente Laura Maddalo e un guizzo di Sara Lusardi.

Il Valgraveglia Gruppo Alloro non concede scampo (4-0) all’Arenzano, concretizzando la sua costante ed efficace pressione con Marzia Barbieri, Stefania Radici e Giulia Maggi, che si guadagna il titolo di “women of the match” in virtù della sua bella doppietta.

Infine, Il Deportivo Nervi piega di misura (e con enrome fatica, 2-1) un’Ansaldo Energia Pontedecimo che paga a caro prezzo ogni minimo errore.
Le ansaldine bucano l’attenta retroguardia avversaria, davvero solida come l’acciaio, soltanto con la puntuale Francesca Bontà, che “timbra” spesso e volentieri. Le nerviesi capitalizzano come meglio non si potrebbe le sassate di Alice Giaretti e Ingrid Mero Zambrano.

Ha riposato il Rayo Vallecano.

Nella classifica cannonieri, Giorgia Calcagno (Patanegra) comanda con 10 segnature, due in più di Roberta Maranini (US Valponte 1986), dell’appena citata Francesca Bontà (Ansaldo Energia Pontedecimo) e di Francesca Casanova (Panta Meshuggah).
Seguono a 7 Sara Valle (Arenzano), Roberta Di Blasi, Marta Longo (entrambe del Patanegra) e Micol Favoni (Polisportiva CAP&S).

Il Campionato si ferma per una specie di mini sosta invernale, più lunga della consueta pausa natalizia: le ragazze torneranno in campo con l’anno nuovo, subito dopo l’Epifania: dal 7 al 10 gennaio 2019 la serie A1, il 19-20 gennaio serie la A2 (Francesco Ferrando)