Femminile Serie A2: la corsa per il secondo posto


Polisportiva CAP&S col vento in poppa nela 14° turno della A2 femminile. La compagine del porto ha superato per 5-2 lo Zena FC, allungando così sul Rayo Vallecano nella corsa a quella seconda piazza che vale la promozione: adesso ha due punti di vantaggio sulle “spagnole (con una gara in meno) e due sull’US Valponte 1986 (che ha però giocato due partite in più).
Sul terreno di “Oregina”, le “portuali hanno sciorinato una serie di manovre irresistibili, finalizzate con puntualità da Federica Valentini e Micol Favoni (che hanno concesso il bis) e Marta Morando. Le volonterose “zeneisi” hanno replicato parzialmente con l’uno-due dell’eccellente Silvia Moschen.

Il Rayo Vallecano è tornato a mani vuote dalla difficile trasferta al “Negrotto C”, dove l’US Valponte 1986, che spera ancora di agguantare la A1, si è imposto con un “tennistico” 6-2. Netta la supremazia delle valpontine, che hanno “chiuso il set” con le meravigliose doppiette di Roberta Maranini, Michela Bottari e Marta Dell’Antico. Le ragazze di Maria Rocco hanno cercato vanamente di porre un freno alle scatenate avversarie, ma si sono dovute accontentare di un paio di bordate di Erica Lombardo.

Il Panta Meshuggah, che ha raccolto appena un punticino, si è difeso con le unghie e con i denti, prima di cedere onorevolmente (0-2) al Valgraveglia Gruppo Alloro. La squadra di Cogorno ha capitalizzato come meglio non avrebbe potuto le invenzioni di Giulia Maggi e Valeria Rosina; ma lode e onore alle amaranto, che sono uscite dalla contesa a testa alta.

Non si può dire lo stesso di un rabberciato Arenzano, che è stato travolto (1-11) da un Atletico Levante formato uragano. Le levantine hanno dilagato con una sestina da sballo di Alice Nappi, più la splendida tripletta di Arianna Romagnoli e gli acuti singoli di Chiara Peri ed Elisa Cafferata. Le arenzanesi hanno scongiurato il “cappotto” con una sassata di Sara Valle, il loro elemento migliore.

Intanto, il Patanegra ha fatto… tredici. Tanti sono i successi consecutivi dell’inarrestabile capolista, che festeggerà presto l’aritmetico approdo nella massima categoria. Anche un tenace Deportivo Nervi, a segno con Sara Perotto, ha dovuto alzare bandiera bianca (1-3), infilzato senza pietà da Roberta Di Blasi, Giorgia Vitriolo e Marta Longo.
Ha riposato l’Ansaldo Energia Pontedecimo.

Nella graduatoria riservata alle punte, Alice Nappi (Atletico Levante) è volata a 17 reti, avvicinandosi alla leader Giorgia Calcagno (Patanegra), che comanda con 20. Sul terzo gradino del podio, ci sono, a quota 16, la validissima Francesca Bontà (Ansaldo Energia Pontedecimo), la determinata Micol Favoni (Polisportiva CAP&S) e una “commovente” Sara Valle: la sua squadra, l’Arenzano, è penultima con 2 punti, ma lei continua imperterrita a segnare. A quota 14 troviamo quindi Roberta Maranini (US Valponte 1986), tallonata a 13 da Roberta Di Blasi (Patanegra) e Marta Negro (Ansaldo Energia Pontedecimo).
(Francesco Ferrando)