Amatori a 6: iniziano le fasi finali


Per usare un linguaggo tipico dellapiù famosa trasmissione televisiva dedicata alla cucina, “Masterchef”, siamo ormai alle “portate finali” negli Amatori a sei e i margini di errore si riducono davvero al minimo. Ogni prova ha l’atmosfera di una finale e può avvicinare o allontanare definitivamente i partecipanti al titolo di “Masterteam” della manifestazione che ha quale sede unica il funzionale impianto del “Pra’ Olimpic”.
In particolare, nel 1° turno dei play off, si respirava davvero l’aria dell’atto decisivo nella sfida tra Ediltecno Design AB Ediliaia e Resto Del Mondo, le due favorite per lo “scudetto”. La gara ha offerto, come tutti si aspettavano, sapori forti, intensi, stuzzicanti.
La partita è stata come un giro adrenalinico sulle montagne russe, con il risultato e gli stati d’animo che andavano su è già, cambiando da un minuto all’altro. Gli “edili” hanno sfruttato quella compattezza e quell’affiatamento che li contraddistingue da sempre, permettendogli di giocare quasi a memoria. A finalizzare il lavoro collettivo ci hanno pensato, con una favolosa doppietta a testa, Simone Stornello e Francesco Mantero; alle loro prodezze si sono aggiunti gli acuti singoli di Andres Xavier Garcia Castillo e Andrea Falleti. I rivali, fieri e indomiti sino all’ultimo, hanno replicato in parte con l’apprezzabile uno-due del bravo Giuseppe Patrone e le bordate di Daniele Giugno, Davide Carboni e Andrea Atzeni.

Nell’altro confronto, il Cuae Poca, squadra rivelazione, ha confermato tutta la sua forza, superando con autorevolezza il Figgeu ’98 per 8-4. I peglini sono stati costantemente in difficoltà e solo a tratti hanno trovato il modo di far male in avanti con le “artigliate” di Fabio Calafato, Andrea Rotondo, Simone Soro e Matteo Lerose. Gli amaranto hanno legittimato la loro superiorità con le conclusioni al contempo raffinate e letali di Cristian Vavalà e Roberto Simonetti (un’esaltante tripletta ciascuno), più  le stoccate di Basilio Vavalà (che ha concesso il bis).
Ha riposato l’Olimpic Pra’ Borussia Porcmund.

PLAY OUT – Nessuna sorpresa nella giornata inaugurale, con le migliori del lotto che hanno iniziato tutte col piede giusto. Il Real Pluto Pizzeria Al Portico ha sconfitto per 10-6 un pur ardimentoso Macachi, che ha sfondato con una portentoso quaterna di Andrea Canestrelli e un affondo di Ivan Palomba. Ma i “portuali” hanno messo la freccia con le stilettate dell’imprendibile Luca Rosso (che ha calato un ricco poker), il terno secco di Christian Frau e le “perle” di Alex Tripodi, Andrea Asfaldo e Maurizio Renna.
Il Mambo FC ha spadroneggiato (16-2) contro l’Edilcleri, che si è dovuta accontentare di un paio di spunti di Luigi Mennella e Antonio Persiano. I rossoblù, assolutamente incontenibili, hanno dilagato con una sestina da urlo di Fabrizio Parodi, la tripletta di Luca Mambelli, l’uno-due di Luigi Nicoletti e gli “zuccherini” di Antonio La Face, Simone Mina e Alessandro Pische.
Il Cibona C.B, nel match più interessante della settimana, ha piegato a fatica, ma con merito, il combattivo Teplice per 3-2. I “croati” hanno capitalizzato con sagacia e ferocia le “magate” di Matteo Murgia (doppietta d’autore) e Achille Da Pelo. Ai validissimi avversari non sono bastati i “graffi” di Giovanni Grillo (che ha colpito due volte).
Il Real Ponente, a bersaglio soltanto con Maurizio Boggetta e Carlo Ragosa, non ha resistito alla verve di un ispirato All Scars S.C., che ha prevalso chiaramente per 8-2, in virtù del meraviglioso terno di Christian Badano, agli uno-due del bomber Simone Villaricca e dell’indiavolato Matteo Rissitano e ad una sciabolata di Giorgio Fonzi.
Nella classifica cannonieri generale (che tiene conto anche della regular season), Simone Stonello (Ediltecno Design AB Edilizia) è volato a quota 32, seguito a 27 da Cristian Vavalà, “arciere” del Cuae Poca. Terza piazza per Davide Stuto, compagno di club di Stornello, che ha un bottino di 26 reti. Segue a 25 Fabrizio Parodi (Mambo FC). Poi troviamo a 23 Simone Villaricca (All Scars S.C.) e Ivan Palomba (Macachi), a 22 la coppia Federico Fognani (Olimpic Pra’ Borussia Porcmund)-Matteo Murgia(Cibona C.B) e a 21 l’eterno Alessandro Pische (Mambo FC ).  
Francesco Ferrando