Coppa Lavoratore Uisp:è tempo di semifinali


Il Campomorone S. Olcese è un rullo compressore. Non solo in campionato, dove ha conquistato trionfalmente, con ben quattro turni d’anticipo la promozione in A1, ma anche nella Coppa Lavoratore UISP.

Dopo aver vinto di misura l’andata dei quarti di finale(1-0), si è ripetuto con maggiore autorevolezza anche nel ritorno, superando per 2-0 il Saint Trappa, terz’ultimo in A1 e ormai prossimo alla retrocessione. Sul terreno di Cornigliano, i santolcesini sono partiti a razzo, preferendo attaccare anziché difendere l’esiguo vantaggio e dopo appena 3’ si sono resi pericolosi. Scambio nei pressi della bandierina tra Lungheu e Coppi e tiro sul primo palo, respinto a fatica dal portiere; lo stesso Coppi si è avventato sulla palla, ma il suo tap-in è stato ribattuto sulla linea da un difensore.

Al 10’ gli uomini di Carlo Bricola, decisi e concentrati, hanno sbloccato la situazione con Matteo Ottonello, al terzo centro in coppa: la sua botta di sinistro, dopo un bel lancio di Lungheu, non ha concesso scampo al portiere. I “trappisti”, falcidiati dalla assenze, sono apparsi in palese soggezione. L’indiavolato Ottonello ha sfiorato ancora il gol con una conclusione di poco alta sulla traversa. Prima dello scadere, un’altra magnifica azione alla mano dei santolcesini. Cocco ha saltato un avversario e con un cross al bacio ha pescato Coppi, abile a servire di prima Lungheu: sponda volante e parata miracolosa dell’estremo difensore del Saint Trappa.

Nella ripresa, la musica non è cambiata. Al 42’ Cocco ha seminato il panico, scegliendo poi una puntata da “calcetto” per rubare il tempo a tutti, ma la palla è uscita sul fondo. Due minuti dopo, Sackey, sino a quel momento inoperoso, ha testato i suoi riflessi, respingendo con prontezza una velenosa stoccata all’angolino. Dopo che Cocco aveva impegnato nuovamente il portiere, il meritato raddoppio è giunto al 56’. Ghiglino ha vestito i panni dell’assist man, smarcando Alessio Lungheu, che si è coordinato benissimo, insaccando poi con un destro chirurgico. Questa segnatura ha chiuso di fatto il match, anche se Ottonello, migliore in campo, ha sfiorato la doppietta personale al 59’.

Si sono qualificate per le semifinali pure ASLA Genova (vincitrice della prima edizione del trofeo due stagioni fa), Gente Della Notte e A.F. Calcio.

La formazione di Alessandro Scarcella, dopo il fragoroso 4-0 dell’andata contro la temibile Cattolica Bogliasco, ha avuto un compito agevole nella seconda partita. I bogliaschini sono riusciti soltanto a togliersi la soddisfazione di aggiudicarsi la sfida per 2-1, cogliendo l’attimo con una fantastica doppietta di un eccellente Ayoub Mohamadi. Ma il discorso qualificazione non è mai stato seriamente riaperto, visto che sul fronte opposto Samuel Muyiwa Erebowale ha trovato a sua volta lo spiraglio giusto in una circostanza.

La Gente Della Notta ha ribaltato l’1-2 della gara del 13 marzo e lo ha fatto alla grande, travolgendo il Boca Devils Genova con un secco e perentorio 4-0. In quel di Serra Riccò, la banda di Luis Rocca si è mossa su ritmi da rock & roll, mentre dall’altra parte si ballava il… valzer. Inevitabile che i bochensi venissero infilzati ripetutamente. La splendida prova corale dei biancazzurri è stata quindi esaltata dagli acuti di gran classe di Simone Peso, Gianluca Cabella, Giuseppe Nicotera e Michael Fernando Marriot Barzola. Uno spettacolo!

L’A.F. Calcio, vincitore nel 2018, partiva da un confortevole 3-1 contro il Mignanego Bunker. Nel retour match, ha impattato per 2-2, proseguendo così il cammino senza troppi patemi d'animo. In avanti, l’équipe del duo Bacigalpo-Palmaverde e stata incisiva, infilando un paio di “perle” con Sergio Meini e Haithem Bouhaled. I polceveraschi, che avrebbero dovuto compiere un’impresa per qualificarsi, hanno solo potuto evitare il K.O., andando a segno con Mattia Scotto e Andrea Molinari.  

Pasquale Cirillo (Boca Devils Genova) è l’attuale bomber della manifestazione, con 5 reti. Ma i “diavoli” sono stati eliminati  e perciò la sua leadership è insidiata da qualcuno del folto gruppo a quota 3: Samuel Muyiwa Erebowale e Marco Bracco (ASLA Genova), Ayoub Mohamadi (Cattolica Bogliasco), Marco Lucà (Boca Devils Genova), Alessio Lungheu e Matteo Ottonello (entrambi del Campomorone S. Olcese), Mattia Scotto (Mignanego Bunker), Edwin Guillermo Betancourt (Gente Della Notte).
Questo il quadro delle semifinali, che si preannunciano equilibrate e combattute: Gente Della Notte-A.F.Calcio (andata il 17 aprile, Cornigliano, ore 21,30), ASLA Genova-Campomorone S.Olcese (andata il 17 aprile, Borzoli, ore 21.30).

Francesco Ferrando