Over 40: facciamo il punto


Qualche volta si può vincere anche senza scendere in campo. Il Dream Team ha rinviato al 30 maggio (Rio San Michele, ore 22) l’incontro con il Pedemover Market Castagna, ma è rimasto saldamente leader del Girone 1 dei Play Off degli Over 40, approfittando dell’inattesa caduta degli Amici di Tury Cep, sconfitti per 4-8 da un ringalluzzito San Martino.

I sammartinesi hanno disputato una prova eccezionale, per determinazione, capacità di leggere i vari momenti della sfida e di concretizzare la gran la mole di lavoro costruita con pazienza certosina. Attilio Biribò, gloria dell’Ediltecno Design AB Edilizia, ha fatto letteralmente il diavolo a… quattro, siglando un poker favoloso; lo hanno degnamente spalleggiato, con le loro stoccate, Nicola Balanzone (che ha concesso il bis), Stefano Bonini e Marco Menegatti. Sul fronte opposto, non sono servite a molto le invenzioni di Matteo Rissitano (bella doppietta), Stefano Pasquino e Vincenzo Pesco.

Classifica: *Dream Team p. 6; Amici di Tury Cep 4; San Martino 3; *Pedemover Marker Castagna 0 (* una gara in meno).  

Nel Girone 2, l’imperioso KF Service srl ha ipotecato la qualificazione alla finalissima, dopo aver travolto con un significativo 8-1 il Forever Young, che ha siglato il classico gol della bandiera con Francesco Chioccarelli. I santolcesini hanno dilagato dall’alto di una supremazia schiacciante, evidenziata dalla magnifica tripletta del’ottimo Fabio Cusmiani, dai mortiferi uno-due dei puntuali Andrea Romani e Federico Fognani e da una botta di Davide Brunelli.

Anche l’Olimpic Para, secondo a meno tre, ha fatto faville, annichilendo con un scintillante 7-0 la malcapitata Vecchia Rivarolese 2016. Hanno firmato il ricco “settebello” dei praesi  Massimo Fassio, Stefano Gandolfo, il bomber Giuseppe Alongi (tre “timbri” da campione), Gian Paolo Gambino e Francesco Centomani.

Classifica: KF Service srl p. 8; Olimpic Para 5; Vecchia Rivarolese 2016 3; Forever Young 0.

PLAY OUT – Nel Girone 1, duellano spalla a spalla Rovers FC e Gaeta 1983. I “gaetani” hanno steso con un perentorio 3-0, mettendo in mostra una retroguardia impermeabile, l’Agua Etillic Korps Cabrones. I “caproni etilici” sono stati abbattuti poi dai colpi di ariete di Josè Alberto Cortes Cuero e di Leo Filì (magnifici i suoi due siluri).

I “reds” hanno invece faticato parecchio per aver ragione (4-3) di un arcigno e coraggioso Triple A, che ha saputo mettere i brividi agli avversari con i tiri potenti e precisi di Gianfranco Falasca (doppietta) e Juliano Oivera Santos. Il Rovers FC ha messo la freccia con le stoccate dello straordinario Alessandro Dovenna, che ha calato un poker irresistibile. Chapeau!

Nel Girone 2, primo capitombolo dell’EX Atletico, sorpreso e sconfitto da un’ardimentoso Old Blacks (3-4) i “vecchi neri” hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo con una proiva generosa, individuando i finalizzatori giusti in Luigi Augusto Repetto (doppietta da circoletto rosso), Gianluca Sessarego e Sandro Avvenente (un habitué delle aree di rigore). Gli “atletici”, meno efficaci rispetto alle precedenti uscite, hanno risposto parzialmente con l’uno-due di un orgoglioso Alessandro Maradei e una sassata di Simone Deirino.

La Longobarda ha “triturato” la Dinamo con un eloquente 7-1. Gli “elettrici” hanno salvato l’onore con una veronica di Aleksander Mukaj. Ma sono stati costantemente in balia degli avversari, che hanno dominato in lungo e in largo, insaccando ripetutamente con la quaterna da urlo di Daniele Ramos, la doppietta di Christian Iacopino e un acuto di Massimo Molinari.

Classifica: L’EX Atletico p. 6 Longobarda, Old Balcks 4; Dinamo 0.

Nella classifica cannonieri generale, Giuseppe Alongi (Olimpic Para) svetta dall’altro delle sue 52 segnature, sette in più dell’ecuadoriano Aldo Rodrigo Alvarado Revilla, fantasista del Dream Team. Sul terzo gradino del podio, c’è Riccardo De Camilli, della Vecchia Rivarolese 2016, a quota 43. Andrea Romani (KF Service srl) è a 36, Daniele Ramos (Longobarda) a 27, tallonato a 26 da Alessandro Dovenna (Rovers FC) e Luca Piazza (Triple A). Davide Brunelli (KF Service srl) e Andrea Biggi (Pedemover Market Castagna) sono attestati a 24. Poi, a 21, troviamo Massimo Fassio, dell’Olimpic Para.

(Francesco Ferrando )