Gente della Notte: il divertimento è una cosa seria!


La Gente Della Notte è la squadra più “modaiola” e festaiola del Lavoratore A1. E' attivissima sui social (Instagram, Facebook), particolarmente attenta alla comunicazione e all’immagine. Insomma, è “connessa” ai costumi e alle abitudini del nuovo millennio come nessun’altra.
Caratteristiche insite nel suo DNA. E’ stata fondata nel 2012 da un gruppo di persone, unite non solo dalla passione per il calcio (che li aveva visti protagonisti per anni nei campionato federali), ma anche dalla comune attività professionale nel settore della ristorazione e dell’intrattenimento (la denominazione scelta equivale già ad una “dichiarazione d’intenti”).

I “padri pellegrini” del club sono stati Luis Rocca, Mattia Nicotera e Alessandro Forti, autentici “factotum”, allo stesso tempo dirigenti, giocatori e “guide spirituali”. Il particolare, il presidente Luis Rocca costituisce un unicum nel panorama nostrano, capace di coniugare, nel suo frenetico dinamismo, il mondo del calcio a quello dello spettacolo. E’ infatti un noto dj del Mako, del Time Genova, del Carillon Paraggi-Portofino, un animatore tra i più apprezzati della “movida” genovese. Una sorta di icona del divertimento, dei balli e delle feste. Attualmente è fermo (come calciatore) per un’operazione al crociato dopo l’infortunio patito di due mesi fa; ma si accinge a rientrare al più presto.

I dirigenti-giocatori avevano militato per un paio d’anni anche nel Foce SAAR Depositi Portuali, ottenendo sempre nel 2017 la promozione nel Lavoratore A1. Ma, dopo quel traguardo, Luis Rocca e soci decisero di lasciare i biancocelesti, obbligando il sodalizio focese a rinunciare al salto di categoria e a prendersi un forzato “anno sabbatico”.

Ma c’era comunque la volontà di esibirsi su un altro palcoscenico, cimentandosi nei tornei organizzati dall’associazione di piazza Campetto, il più importante ente di promozione sportiva genovese. Così, la Gente Della Notte s’iscrisse nell’estate del 2017 al Lavoratore A2. E, stavolta, il successo fu immediato. Infilò subito 16 vittorie e un pari, vinse a mani basse il suo Girone nella “regular season” (subendo un solo K.O). e poi dominò anche i play off, sconfiggendo in finale l’ARCI Isoverde 1991. Il titolo gli valse una trionfate promozione in A1, mettendo in mostra, tra gli altri, giocatori di assoluto valore come il superlativo bomber Alessio Talia e un "puntero" implacabile come l’ecuadoriano Edwin Guillermo Betancourt.

Al suo esordio nella massima categoria, i “nottambuli” hanno vissuto una stagione “up and down”, in una continua altalena, fatta di prestazioni straordinarie e di inattese cadute. Ma, negli ultimi due mesi, è arrivata la giusta continuità e con una serie di risultati positivi la squadra ha raggiunto il secondo posto, a pari punti (43) con il Golfo Paradiso PRCA (con cui è in vantaggio negli scontri diretti) e una lunghezza in più dell’FC Quinto. Il bilancio attuale, a due giornate dal termine, parla di 12 vittorie, 7 pareggi e 5 sconfitte, con 46 reti fatte e 36 subite (differenza reti +10).

Ottenere la piazza d’onore, alle spalle dell’inarrivabile Fia Italbrokers (che ha conquistato con ampio anticipo lo “scudetto”) sarebbe un bel fiore all’occhiello per una “neofita”, in attesa di dare l’assalto al Campionato Provinciale nel 2019-2020 (magari tramite qualche innesto mirato). Al di là dei risultati, la Gente Della Notte ha mostrato sempre un gioco propositivi, votato all’attacco, con geometrie spettacolari stile Guardiola, senza trascurare però l’ordine tattico. Senza dubbio, insieme a Fia e FC Quinto ha offerto un calcio qualitativo, il migliore della categoria, senza dimenticare l’invidiabile fair play e la correttezza di tutti i suoi interpreti.

Per coronare il loro sogno, Luca Piazza (l’attaccante più prolifico con 10 gol) e compagni devono vincere le due gare che mancano. Ma non sarà facile. Alla ripresa dell’attività, dopo le feste pasquali, il 25 Aprile e il 1° maggio, dovranno affrontare infatti fuori casa l’imbattuta (e imbattibile?) Fia Italbrokers (4 maggio, Sori, ore 13). Chiuderanno poi le loro fatiche l’11 maggio al “Taviani” di Bavari (ore 13) contro il “fanalino di coda” e già retrocesso Wings Aerospace. Ci vorrà un mezzo miracolo, a meno che le concorrenti non diano una mano. Questo il loro calendario, che contiene a sua volta qualche insidia: Golfo Paradiso PRCA-Ansaldo Energia, che lotta peer evitare la quart’ultima piazza (3 maggio, Recco San Rocco, ore 31,30) e A.F. Calcio-Golfo Paradiso PRCA (10 maggio Baiardo “G. Strinati”, ore 21,30). FC Quinto-ASLA Genova (4 maggio, San Desiderio ore 11) e ARCI Isoverde 1991 (al momento appaiata all’Ansaldo Energia)-FC Quinto (11 maggio, Pontedecimo, ore 11). Insomma, tutto può ancora accadere. Ma, in ogni caso, la Gente Della Notte, qualsiasi sarà la sua posizione finale, può ritenersi soddisfatta: al primo anno non è da tutti collocarsi nei quartieri alti della più ambita manifestazione amatoriale ligure.

Da segnalare, infine, che la Gente Della Notte è approdata pure in semifinale nella Coppa Lavoratore UISP, dove però, nel match d’andata del 17 aprile è stata travolta per 4-0 dall’A.F. Calcio (detentrice del trofeo) e perciò è praticamente fuori dai giochi. In precedenza, aveva eliminato al primo turno il New Old Boys (4-0 e 1-3) e nei quarti il Boca Devils Genova (1-2 e 4-0).  
(Francesco Ferrando)