Amatori a 7:tutto pronto per le finali


Serramenti Struppa-US Valponte 1986, Pro Sesto Genova Iveco-La Cantera. Questo il quadro delle semifinali degli Amatori a sette. Si giocherà una gara unica, ad eliminazione diretta. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, si tireranno subito i calci di rigore.

Nel 6° e conclusivo turno del Girone 2 dei play off, la Pro Sesto Genova Iveco ha conquistato il primato, superando per 3-1 l’US Valponte 1986. Le due formazione, che erano già qualificate, hanno chiuso a pari punti. Ma, visto che all’andata i valpontini si erano imposti per 3-2, hanno avuto la peggio per il computo negli scontri diretti.

I “sestesi”, che si sono così guadagnati una semifinale sulla  carta più abbordabile, hanno disputato una partita perfetta. Hanno imbavagliato e fonti di gioco degli avversari, che sono riusciti a colpire in un’unica circostanza col bomber Miche Porcile. In fase offensiva poi, sono stati fantasiosi ed efficaci, sfondando con Niko De Angelis e uno sgusciante Alessandro Anastasi, che ha concesso il bis.

Nell’altro incontro, ormai ininfluente, la Polisportiva S. Eusebio ha avuto partita vinta a tavolino (4-0) per la rinuncia dell’Ediltecno Design AB Edilizia.

Classifica: Pro Sesto Genova, US Valponte 1986 p. 8; Ediltecno Design AB Edilizia 5; Polisportiva S. Eusebio 2.

Nel Girone 1, era già tutto deciso, con il Serramenti Struppa primo e La Cantera seconda. I “canterani” si sono tolti lo sfizio di infliggere il primo K.O. a Fabrizio Casazza e soci, prevalendo meritatamente per 3-1. I primi della classe hanno trovato il varco giusto con Francesco Di Franco, ma i più concentrati e determinati avversari sono stati letali con le bordate di Pierluca Noli, Gioele Rosa e Davide Perfumo.

Il Capichera Calcio ha piegato per 5-4 un tenace P. & P. Carburanti. I busallesi hanno affondato con i siluri di Marco Pesciallo, Marco Azzali (che ha fatto il bis) e Manuele Monterotondo. I rivali hanno messo la testa avanti con un’eccellente prova collettiva, esaltata dalla mira infallibile di Luca Danese, Simone Garibotti, Giuseppe Rosa, Luigi Cuneo e Marco Battista.
Classifica: Serramenti Struppa p. 10; La Cantera 8; Capichera Calcio 4; P.& P. Carburanti 2.  
PLAY OUT – Nel torneo di consolazione non si disputeranno le semifinali. Si giocherà subito la finalissima tra i vincitori dei rispettivi gruppi, San Ciro Eremita e Percivale’s Team.

Nel Girone 1, il San Ciro Eremita ha chiuso superando con un “tennistico” 5-3 l’All Scars S.C., che è stato bravo a mettere un po’ di pressione con l’uno-due di Giulio Vianello e uno spunto di Giovanni Pilato. I santi sono stati implacabili nei momenti cruciali, centrando il bersaglio con le magnifiche doppiette degli ispirati Daniele Aceti e Alessandro Massa, più le “spingardate” di Davide Boero e Friedrich Lustig.

Il Roccacannuccia, che è giunto ad una sola lunghezza dalla capolista, ha avuto la meglio di un’incollatura (7-6) contro un ammirevole Calcio Tegliese. I savonesi hanno colto l’attimo con una quaterna da ricordare di Fabio Catarinolo e una doppia prodezza di Silvio Perazzo. Il team di Oregina ha gettato il cuore oltre l’ostacolo con tanta energia, finalizzata al meglio dal tris di un sommo Andrea Tantillo e dagli acuti singoli di Mirko Salemi, Enrico Cornero, Maurizio Simonelli e Guido Baldini.

Classifica: San Ciro Eremita p. 10; Roccacannuccia 9; Calcio Tegliese 5; All Scars S.C. 0.

Nel Girone 2, il Percivale’s Team ha subito la prima, indolore sconfitta di questa fase decisiva, cedendo per 3-5 ad un’orgogliosa La Resistente. La “squadra del popolo” ha insaccato con Famoussa Bagayoko (protagonista assoluto anche nel Lavoratore A2), Pietro Parladori, Luca Crovetto (doppietta d’autore) e Alessandro Fossati, la “guida spirituale” del club. I biancoverdi, ormai appagati per aver raggiunto in anticipo il traguardo prefissato, hanno replicato parzialmente con Andrea Ricci, Gennaro Petito e Dario Garofano.

Lo Zener ha travolto senza se e senza ma un demotivato O. Grifone con un eloquente 9-2. Mattatore dell’incontro è stato un incontenibile Alessio Cerbello, che ha realizzato una formidabile cinquina; hanno completato l'opera un tris di Stefano Burlando e una stoccata di Eros Repetto. I “grifoncelli” hanno limitato un po’ il passivo con l’uno-due di un indomito Matteo Laposani.

Classifica: Percivale’s Team p. 10; Zener, O. Grifone 5; La Resistente 4.

Nella graduatoria per il “pichichi”, Michele Porcile (US Valponte 1986) è salito al comando con un bottino di 40 reti, una in più di Simone Stornello, “alfiere” dell’Ediltecno Design Ab Edilizia. Fabrizio Casazza (Serramenti Struppa) è rimasto fermo a quota 32. Andrea Scevola (P. & P. Carburanti) è balzato a 31, raggiungendo Alaaeddine Asserane (O. Grifone). Andrea De Luca (Ediltecno Design AB Edilizia) ha terminato a 29, Luigi Cuneo (Capichera Calcio) a 28. A 27 troviamo quindi Manuel Bova (Percivale’s Team) ed Alessio Cerbello (Zener). Davide Boero (San Ciro Eremita) e Andrea Giusto (Calcio Tegliese) sono a 25.

Francesco Ferrando