Amatori a 7 primo turno


Troppa grazia, S. Antonio! Nel 1° turno del Girone A degli Amatori a sette, il Capichera Calcio ha esagerato, annichilendo senza pietà lo sprovveduto Grifone con un deflagrante 17-0. Nella beneficiata, tutti si sino divertiti,  in particolare Andrea De Luca (che ha realizzato una stupenda cinquina) e Renato Bisagno (l'attaccante nato il 13 settembre 1990, ex AF Alcor, ha calato un ricco poker). Hanno "timbrato" il cartellino anche Luigi Cuneo (tripletta), Marco Battista (doppietta), Emanuele Lari, Andrea Casaleggio e Simone Garibotti. 

Decisamente più intensa ed equilibrata la "sacra" sfida tra Hellas Madonna e San Ciro Eremita, terminata con in salomonico 3-3. Per gli "ellenici", hanno colpito Mirco Sanna, Amedeo Tallarico e Lorenzo Cecere. I "santi" hanno risposto  per le rime con i guizzi di Alessandro Massa (che ha concesso il bis) e Guglielmo Gambino. 

Tutto facile per un ispirato San Teodoro Ketzmaja, che ha steso con un perentorio 8-2 il CUS Genova ASD, che ha limitato un po' i danni con le botte estemporanee di Oman Ebrah Eslam Hamaduallah e Simone Mora. I gialloneri, più talentuosi e meglio organizzati,  hanno concretizzato la loro superiorità con una strepitosa quaterna dell'incontenibile Luca Lupo, a cui si sono aggiunte le stoccate di Fabio Maggiore, Cristiano Camba, Riccardo Nucera e Matteo La Mela. 

Rinviata, causa maltempo, Ediltecno Design AB Edilizia-Roccacannuccia, che verrà recuperata soltanto il 9 gennaio 2020 (Via Terpi, ore 22). La vigilia del torneo era stata scossa da una "bomba" di mercato. Il Roccacannuccia aveva proposto un ingaggio al primo ministro Giuseppe Conte. "Gli consegneremo volentieri la maglia numero 10, dopo averlo visto palleggiare sapientemente in casa dell'imprenditore Brunello Cinelli - ha dichiarato il presidente della società Tommaso Ricci. Naturalmente, era solo una boutade ironica, in linea con lo spirito goliardico del club di Oregina, che nel 2006 (anno della sua fondazione) scelse quel nome inconsueto ed "esotico" per rendere omaggio al professor Franco Scoglio, indimenticato allenatore genoano, che soleva dire: "Siamo il Genoa, mica il Roccacannuccia!". 

GIRONE B - Esordio con goleada dell'US Valponte 1986, che ha travolto con un significativo 9-0 il malcapitato Calcio Tegliese. Oltre ad un'autorete, i valpontini hanno centrato il bersaglio quattro volte con lo scatenato Davide Ferrando, puntuale e letale in area di rigore come un cobra; hanno completato lo score l'uno-due di Michele Porcile e gli acuti singoli di Davide Grosso e Giulio Vianello (neo acquisto, che indossa la prestigiosa maglia numero 9, del club di Luca Tancredi). 

Autorevole successo pure per il Campomorone S. Olcese, che ha steso per 5-1 lo Zener. I santolcesini hanno colto l'attimo con Luigi Saccone (in due circostanze), Matteo Le Rose, Danilo Bernardi e Marco Congedo. Gli "ingegneri" hanno evitato il "cappotto" con uno spunto di Simone Gallone. 

La Resistente, che a undici ha optato per la Terza Categoria, ha iniziato male il cammino "a sette", cedendo per 2-5 di fronte ad una determinatissima Pedemontana Cantera. Il team di Omar Lafi ha sfondato le linee con Davide Perfumo, Alessio Maniscalco, Roberto Casagrande e un doppio Matteo Pedemonte. Sul fronte opposto, hanno "graffiato" Igor Balducci e Giuseppe Gian Battista D'Agosta.

La pioggia battente ha determinato il rinvio al 9 gennaio 2020 della sfida tra Pro Sesto Genova e Schiappe 04. Si giocherà al Negrotto C, alle ore 21.

Francesco Ferrando