Amatori a 7: il punto sul 2° turno


Tutto secondo logica e previsioni nel 2° turno degli Amatori a sette. E' stato come un film classico, di cui conosciamo già la trama, ma che continua ad affascinarci per la bellezza della storia, la bravura degli interpreti, l'abilità della messa in scena, il fascino delle inquadrature. 

Tutte le favorite della vigilia hanno imposto la loro legge, quella del più forte. Nel Girone B, il Campomorone S. Olcese ha annichilito (10-1) il povero Calcio Tegliese, che ha evitato il "cappotto" con un guizzo di Fabio Catarinolo. Per il resto, fantasmagorico show dei santolcesini, con un poker da autentico da "matta-attore" di Danilo Bernardi, le irresistibili doppiette di Matteo Ferri e Matteo Mezzapesa e gli assoli di Luigi Saccone e Carlo De Bernardo.

Andamento simile nel 9-0 con cui una Pedemontana Cantera versione "schiacciasassi" ha triturato lo Schiappe 04. Pier Luca Noli ne ha fatti quattro, uno ciascuno Matteo Pedemonte, Antony Fracassi, Stefano Ronco, Alessio Maniscalco e Davide Arvigo. 

La Pro Sesto Genova ha tagliato a fette lo Zener (5-0). I "sestesi", perfetti in difesa e micidiali in attacco, hanno concretizzato la loro chiara supremazia con i terrificanti uno-due degli incontenibili Nicola Ricciardi e Michele Livia, più un'invenzione di Marco Morabito. 

Nel match maggiormente equilibrato, almeno in parte, l'US Valponte 1986 ha steso per 8-4 una pur combattiva La Resistente, che ha colto l'attimo con Giuseppe Gian Battista D'Agosta, una doppia incursione di Alberto Corradi e un stoccata di Gabriele Pranzo. I valpontini hanno fatto breccia con Giulio Vianello, Michele Porcile, Andrea Pastorino ( un paio di gol ciascuno), Davide Ferrando e Fabio Porcile. 

Nella classifica marcatori, Danilo Bernardi (Campomorone S. Olcese) e l'appena citato Davide Ferrando guidano con 5 bersagli, incalzati a 4 da Pier Luca Noli (Pedemontana Cantera) e Michele Porcile (US Valponte 1986). Seguono a 3 i santolcesini Luigi Saccone, Matteo Ferri e Matteo Mezzapesa, il canterano Matteo Pedemonte e il valpontino Giulio Vianello. 

GIRONE A - Capichera Calcio senza freni e senza pietà contro il Roccacannuccia del presidente Tommaso Ricci, travolto con un sonoro ed incontestabile 8-0, firmato e certificato da Renato Bisagno (3), Luca Fadda (2), Simone Garibotti (2) e Luigi Cuneo. 

Più difficile di quanto si potesse pensare la vittoria dell'Ediltecno Design AB Edilizia, che ha avuto la meglio sul CUS Genova con un "tennistico" (e sofferto) 6-4. Cussini indomiti e pugnaci, a segno con Mattia Pavanati, Simone Mora (in due circostanze) e Dinbayan Sarsenbay. I voltresi hanno messo la freccia con il letale Simone Stornello (tripletta da sballo), Gianluca Motta e l'uno-due di Antonio Rizza.

Si è giocato un "set" pure negli altri due incontri, decisamente più sbilanciati. L'Hellas Madonna ha punito con un severo 6-1 il Grifone, che ha salvato l'onore con uno "smash" di Luigi Marra. Sottorete sono stati imprendibili i tocchi di Lorenzo Cecere, Mirco Sanna, Amedeo Tallarico (doppietta), Salvatore Costa e Gioele Messina. 

Il San Teodoro Ketzmaja ha inflitto un analogo 6-2 al malcapitato San Ciro Eremita, che ha saputo far male soltanto con gli spunti di Gilles Fedeli. I rivali hanno dominato la scena, esaltandosi  con le prodezze di Gabriele Marchio (2), Luca Lupo (2), Riccardo Nucera e Fabio Maggiore.

Nella speciale graduatoria dedicata alle punte, Renato Bisagno (Capichera Calcio) fa faville con i suoi 7 "timbri". 6 "tacche" per Luca Lupo (San Teodoro Ketzmaja), 5 per Andrea De Luca (Capichera Calcio) e 4 per il suo coequipier Luigi Cuneo. Sino attestati a 3 Simone Stornello (Ediltecno Design AB Edilizia), Simone Garibotti (pure lui del Capichera Calcio), Amedeo Tallarico (Hellas Madonna) e Simone Mora (CUS Genova). 

Francesco Ferrando