Campionato a 6: Ediltecno ancora saldo al comando


Alla sua prima esperienza in ambito uispino, il Manceres 2017  del presidente Andrea Garofani ha iniziato col piede giusto: dopo quattro giornate, i "blacks" sono secondi, a meno due dalla vetta e restano ancora imbattuti. 

Nell'ultima uscita, per la verità, hanno compiuto un passo indietro, non andando oltre il pari (6-6) contro il Bambocci Team, penultimo in graduatoria e reduce da tre K.O. consecutivi. I "portuali" sono riusciti, con una prova d'orgoglio, a mettere alla frusta i più quotati rivali, sfondando con un portentoso poker dell'inafferrabile Giuseppe Esposito e le stoccate di Fabio Macri' (che ha fatto il bis). 

Il Manceres 2017 ha faticato parecchio e per rimanere a galla ha dovuto affidarsi alla classe di Mattia Lolliri (ex Sestrese in serie D e poi, più recentemente, protagonista con la maglia del Cuae Poca) e Rocco Costarelli (già bomber dell'Olimpic Pra' Borussia Porcmund): la scatenata coppia ha realizzato una tripletta a testa. 

Il team di Daniele Vacca e Federico Fognani è stato raggiunto a quota 6 dal Resto Del Mondo, che ha superato per 7-4 un combattivo A.G. Ponente, capace di colpire con l'uno-due di Fabio Gargiulo e le bordate di Ivan Sorbera e Alberto Arturi. I "mondialisti" hanno sfruttato la vena realizzativa di Francesco D'Amico, che con il suo favoloso tris ha dato una prima "spallata" al confronto; altrettanto importanti, ai fini del risultato, la bella doppietta di Massimo Molinari e l' "unghiata" di Daniele Giugno. 

Intanto, è proseguita senza intoppi  la marcia sicura dell'Ediltecno Design AB Edilizia, campione in carica e favorito numero uno della competizione. I voltresi, che sanno solo vincere, si sono sbarazzati con un eloquente 6-2 dei "neofiti" del 16157 (la squadra porta il nome del Cap della zona di Pra'). 

Un'Edilcleri sempre più convinta e convincente ha "dato la paga" (7-4) al temibile Cibona C.B., a cui, per salvare la pelle, non sono bastate le invenzioni di Simone Pasqualetto (doppietta), Federico Ferrando e Achille Da Pelo. Gli edili, concreti e determinati, hanno capitalizzato al meglio la strepitosa quaterna del magico Niccolò La Biunda e le stilettate di Fabrizio Menniti, Angelo Russo e Andrea Di Bella. 

Il terzo 7-4 della settimana ha regalato il successo al Mambo FC, che ha piegato un arcigno Teplice. I "cechi" hanno presentato un Roberto Simonetti superlativo, che ha "timbrato" per ben tre volte. Ma sono stati inesorabilmente trafitti dai rossoblù, trascinati dai letali uno-due di Giorgio Marzani e Alessandro Sannino e dagli acuti di Fabrizio Parodi, Jacopo Profumo e Alessandro Pische. 

Il punteggio più roboante è stato ottenuto dal Real Ponente, che ha annichilito (13-2) l'All Scars S.C., unica compagine a zero punti. I "realisti", che inseguono un posto nei playoff, hanno dilagato con quattro prodezze dell'eccelso Davide Martello, l' "hat trick" di Federico Lettieri, un doppio Fabio Calafato, più le conclusioni al bacio di Christian Frau, Stefano Cesarini, Andrea Pagnotta e Danilo Caviglia. Sul fronte opposto, i malcapitati gialloblù hanno dovuto accontentarsi delle botte estemporanee di Federico Bellu e Simone Villaricca. 

Nella classifica cannonieri, domina Fabrizio Parodi (Mambo FC), dall'alto delle sue 16 segnature (4 di media a partita). Federico Lettieri, del Real Ponente, si è portato a quota 10. Niccolò La Biunda (Edilcleri), Roberto Simonetti (Teplice) e Attilio Biribo' (Ediltecno Design AB Edilizia) sono attestati a 9. Seguono a 8 Davide Stuto (compagno di club di Biribo') e Fabio Macri' (Bambocci Team). A 7 troviamo quindi Rocco Costarelli, Andrea Parodi (entrambi del Manceres 2017) e Simone Pasqualetto (Cibona C.B.).

Francesco Ferrando