Calcio a 6: l' Ediltecno non si ferma più


Se una squadra ha inscritto nel suo DNA il "V Factor" (ossia il Fattore Vittoria), è probabile che nel tempo continui a mietere successi. Accade in seria A ( vedi la Juventus). Ma anche a livello amatoriale. Così, negli Amatori a sei, l'Ediltecno Design AB Edilizia, che, a partire dal 2006-2007 ha trionfato in otto edizioni su tredici ed è campione in carica, è saldamente in vetta a punteggio pieno e non accenna a fermarsi. 

Nel 5° turno, si è sbarazzata con facilità anche del Real Ponente, imponendosi per 7-2, in virtù di una stilettata di Marco Viviano e delle sensazionali triplette di Attilio Biribo' e Davide Stuto. I "realisti" si sono limitati ad un paio di affondi con Federico Lettieri, il loro elemento migliore. 

Il Resto Del Mondo, che ha perso lo scontro diretto coi voltresi per 4-7, è rimasto in scia, a meno due, superando per 10-6 il 16157, che ha disputato una prova gagliarda, rendendo divertente il confronto. I praesi hanno trovato lo spiraglio giusto con l'uno-due di Andrea Porrata, un fantastico tris di Stefano Pedemonte e un guizzo di Yuri Vito Asaro. I "mondialisti" hanno capitalizzato una cinquina da sballo del supersonico Giuseppe Patrone, le doppiette dei puntuali Massimo Molinari e Andrea Atzeni, più una botta di Davide Federici. 

Un Mambo FC superlativo ha mandato per la prima volta al tappeto (7-4) il quotato Manceres 2017, che ha mostrato buone cose in avanti, colpendo con Federico Fognani (già all'Olimpic Pra' Borussia Porcmund), Cristian Vavala'  e un doppio Matteo Murgia. Ma ha ballato parecchio dietro, impensierito continuamente dalle rapide incursioni dei "mambisti", coronate dai tiri al fulmicotone di Fabrizio Parodi (che ha messo sul piatto un favoloso tris), Alessandro Pische (a segno in due circostanze), Luca Mambelli e Jacopo Profumo 

Il Teplice ha ceduto per 6-11 in un altro incontro spettacolare ad un altalenante ma valido G.A Ponente, che ha fatto pendere la bilancia dalla sua parte con i  devastanti "hat trick" di Giulio Venturelli e del più giovane Ivan Sorbera. Alle loro invenzioni si sino aggiunte le doppie prodezze di Fabio Gargiulo e Andrea Bruzzone e le "magate" di Michael Padovan e Nelson Cannistra'. I "cechi" hanno replicato parzialmente con un terno di Roberto Simonetti, la doppietta di Michael Padovan e un acuto di Cristiano Parodi. 

L'Edilcleri ha spadroneggiano (11-3) contro il "fanalino di coda" All Scars S.C., che ha salvato l'onore con le conclusioni precise di Emanoil Stoica, Simone Villaricca (una garanzia sotto porta) e Christian Badano. Gli edili hanno dilagato con un ricco poker d'assi dell'incontenibile Niccolò La Biunda, la tripletta di Massimiliano Ciotola e le bordate di Davide Paquola, Claudio Balestrieri, Angelo Russo e Fabrizio Menniti. 

Andamento simile nel roboante 12-4 rifilato dal Cibona C.B. al Bambocci Team. I "portuali" hanno addolcito il sapore amaro della sconfitta con gli "zuccherini" di Giuseppe Esposito, il migliore dei suoi, che ha realizzato un bel poker. Ma i rosa sono stati in balia degli scatenati "croati" per quasi tutto l'incontro. La loro netta supremazia è stata evidenziata da una cinquina "spaziale" dell' "alieno" Federico Ferrando, dagli uno-due di Achille Da Pelo e Simone Pasqualetto e dagli acuti di Umberto Galliano, Fabrizio Parodi e Mirco Peghini. 

L'appena citato Fabrizio Parodi è il leader della graduatoria dedicata alle punte, con 19 gol, sei in più dell'eccelso Niccolò La Biunda (Edilcleri). Terza piazza per Roberto Simonetti (Teplice), Federico Lettieri (Real Ponente) e Attilio Biribo' (Ediltecno  Design AB Edilizia), tutti a quota 12. Il degno compare di Biribo', Davide Stuto, è  a 11. A 9 ci sono poi Ivan Sorbera (G.A. Ponente), Giuseppe Patrone (Resto Del Mondo) e Simone Pasqualetto (Cibona C.B.).

Francesco Ferrando