Amatori a 7: Capichera e Valponte supersonici


Sembrava un edificio solido, costruito su fondamenta robuste, assolutamente inattaccabili. Invece è crollato improvvisamente, di colpo, come fosse stato investito da un terremoto di magnitudo 8, un "Big One". Ma non si è trattato di un terremoto. A causare la caduta dell'Ediltecno Design AB Edilizia è stato un Capichera Calcio supersonico, che ha annientato i rivali, reduci da tre vittorie consecutive, con un fragoroso 11-3.

Difficile capire come mai i ragazzi dell' Ediltecno siano incappati in una simile disfatta. Il solo a salvarsi nelle loro file è stato l'orgoglioso Simone Stornello: il centrocampista dai piedi "educati", classe 1983, ex Stella Sestrese, ha siglato una bella quanto inutile tripletta. Sul fronte opposto, i biancoverdi hanno imperversato a loro piacimento, con una sontuosa quaterna di Luca Fadda, il devastante tris di Marco Battista, l'uno-due dell'ottimo Lorenzo Folle e le stoccate di Luigi Cuneo e Giuseppe Rosa. 

Il Capichera Calcio è cosi balzato in testa al Girone A degli Amatori a sette dopo il 5° turno, restando l'unica formazione imbattuta. Alle sue spalle, staccato di due lunghezze, c'è al momento il San Teodoro Ketzmaja, che nel match più combattuto e appassionante della settimana ha piegato per 3-2 un ardimentoso Hellas Madonna. Gli "ellenici" hanno fatto breccia con gli "arieti" Gioele Messina e Saineycolley Karfanding. I "santeodoriani", mostrando forza e nervi d'acciaio, hanno sfruttato al meglio le bordate de Luca Lupo e Gabriele Marchio (che ha concesso il bis). 

Ad Oregina, un Roberto Barone di spaventosa efficacia (cinquina da urlo) ha trascinato il San Ciro Eremita al trionfo: 9-2 al Roccacannuccia. Di Gilles Fedeli, autore di un terrificante "hat trick", e Davide Boero le restanti marcature. Per la compagine di Tommaso Ricci, soltanto due lampi di Simone D'Ambrosio e Marco Simeone Carle, che non hanno mitigato una prestazione buia.

Il Grifone ha dovuto chinare il capo 2-5)  di fronte al CUS Genova, che ha colpito su autorete, con una splendida doppietta di Dinbayan Sarsenbay e gli spunti di Simone Mora e Juri Deandreis. I "grifoncelli, coraggiosi ma poco produttivi in avanti, hanno risposto in parte con Giorgio Lenzi e Luigi Marra. 

Nella classifica cannonieri, Simone Stornello (Ediltecno Design AB Edilizia) e Luca Lupo (San Teodoro Ketzmaja) guidano affiancati a quota 10. Andrea De Luca, compagno di Stornello, li tallona a 9. Marco Battista e Renato Bisagno (Capichera Calcio) sono a 8. Luigi Cuneo e Luca Fadda (altri esponenti DOC della capolista) sono attestati a 6. Poi troviamo a 5 Gilles Fedeli (sempre del Capichera Calcio), Alessandro Massa, Sergio Barone (entrambi del San Ciro Eremita) e Gabriele Marchio ( San Teodoro  Ketzmaja). 

GIRONE B - Neanche un eccellente e arcigno Campomorone S. Olcese è riuscito ad arrestare la corsa sfrenata dell'US Valponte 1987, che si è aggiudicato l'incontro clou per 5-4. Santolcesini a segno con gli apprezzabili uno-due di Matteo Ferri e Alessandro Buccafurno. I valpontini, ancora a punteggio pieno, hanno prevalso di un'incollatura grazie alle conclusioni al bacio di Davide Ferrando (un fedelissimo del tecnico Marco Pirovano, suo impagabile amico), Michele Porcile (che non ha potuto resistere alla corte pressante del patron Luca Tancredi),  Giulio Vianello (due volte a bersaglio) e Davide Grasso. 

Grande intensità e adrenalina a mille nell'importante successo della Pedemontana Cantera, che ha avuto la meglio per 3-1 sulla temibile Pro Sesto Genova. I "canterani", secondi a meno due dalla vetta, hanno capitalizzato con freddezza le fiondate di Giole Rosa (magnifica doppietta) e Davide Perfumo. I "sestesi", che hanno visto imbrigliata la loro manovra offensiva dai concentratissimi avversari, hanno trovato lo spiraglio giusto in un'unica occasione con Vito Pacella.

La Resistente, con un un inusuale 1-0, ha incamerato l'intera posta a spese dello Zener, esibendo una retroguardia imperforabile, che ha chiuso tutti i varchi con interventi sempre puntuali. È stata così sufficiente un'invenzione di Cristiano Sirtori per poter festeggiare negli spogliatoi. 

Il Calcio Tegliese ha prevalso con un un'emozionante 5-3 su un indomito Schiappe 04, che ha fatto venire i brividi ai savonesi con le folate di Daniele Antonelli, Matteo Greco e Marco Romani. I verde-blu hanno meritatamente fatto bottino pieno con una formidabile tripletta di Andreas Giusto e le stilettate di Davide Cocchi e Massimiliano Pallavidino. 

Nella graduatoria riservata alle punte, Davide Ferrando (US Valponte 1986) è  balzato a 9 centri, tre in meno del leader (e socio) Michele Porcile. Terzo Danilo Bernardi, del Campomorone S. Olcese, con 7 "timbri". Pier Luca Noli (Pedemontana Cantera), il santolcesino Luigi Saccone, Andreas Giusto (Calcio Tegliese) e Giulio Vianello (US Valponte 1986) sono a 6. 4 "tacche" per Matteo Ferri (Campomorone S. Olcese), Fabio Porcile (US Valponte 1986), Davide Arvigo e Gioele Rosa (Pedemontana Cantera).

Francesco Ferrando