Tutto pronto per la Coppa Lavoratore


Scatta questa settimana la quarta edizione della Coppa Lavoratore UISP, che meriterebbe una maggiore partecipazione. Sia per il fascino tipico di una competizione ad eliminazione diretta, sia perché mette in palio un titolo. Senza contare che può rappresentare un trampolino di lancio verso la conquista del più prestigioso "scudetto" provinciale. Emblematico, in questo senso, il caso dell'A F. Calcio, che dopo aver sollevato per due volte di seguito il trofeo, si trova attualmente in testa al Lavoratore A1.

La compagine del manager Simone Foglino è la favorita d'obbligo nella Coppa Lavoratore UISP, che è un po' il suo giardino di casa. Le altre autorevoli pretendenti sono il PRCA Golfo Paradiso e il Frigo Genova MGA.

I rivieraschi, nel primo turno, avranno il  compito più arduo, dovendo affrontare il Campomorone S.Olcese, trionfatore nella scorsa stagione in A2, finalista in coppa e buon protagonista quest'anno anche nella massima competizione uispina. Il match d'andata si giocherà il 28 gennaio, al Recco San Rocco, ore 21 30.

Il Frigo Genova MGA esordirà a Borzoli il 29 gennaio (ore 21,30), sfidando l'ASLA Genova Edilizia Genovese, un avversario da prendere con le molle, che vinse l'edizione inaugurale della manifestazione ed appare in grado di creare problemi a chiunque se i suoi giocatori si alzano con la luna giusta. 

La Cattolica Bogliasco se la vedrà con la Vecchia Rivarolese 2016, eccellente interprete in A2 (29 gennaio, Sori, ore 21). I bogliaschini dovrebbero far valere la differenza di categoria, anche se gli "avvoltoi" giurano che venderanno cara la pelle. 

L'A F. Calcio partirà con l'appoggio del pronostico nel duello con l'Ansaldo Energia (29 gennaio, via Maritano "A", ore 21). Bisognerà però vedere se i bianco-gialloblù saranno distratti dagli impegni in campionato. In tal caso, gli arcigni ansaldini potrebbero approfittarne per mettere a segno il colpaccio. 

Infine, il Real Quezzi sfiderà l'Olimpic Zena (andata il 29 gennaio, al Baiardo G. Strinati, ore 21,30). Entrambe disputano il Lavoratore A2, ma con organici e ambizioni completamente diversi. I quezzini, nettamente più attrezzati,  dovrebbero prevalere senza troppo sforzo. 

Ricordiamo che per comporre il quadro dei quarti di finale le tre migliori perdenti verranno ripescate e potranno proseguire il loro cammino.

Francesco Ferrando