Uisp Genova, sospesi i campionati e le attività competitive


A seguito della pubblicazione del DPCM - Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020 e stando a quanto disposto dal suddetto decreto (art. 1 comma 1 lett. c) che prevede, tra l’altro, la possibilità di svolgimento di eventi e competizioni sportive, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico e che in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano”

il Comitato Territoriale Uisp di Genova

ritenendo che non possa essere garantita adeguata copertura e presenza di personale medico per tutte le attività agonistiche in programma,

dispone a partire dalla data odierna e sino al 3 aprile 2020

la sospensione di tutti i campionati, tornei, trofei ed ogni altro evento competitivo in programma direttamente organizzato. 
Unica eccezione, a tale disposizione, è rappresentata dal Campionato Amatori Regionale di Pallanuoto, per cui le Norme di partecipazione prevedono già la presenza di personale medico in occasione di ogni incontro ufficiale. In questo caso le partite si disputeranno regolarmente nelle date e negli orari previsti, a porte chiuse e senza presenza di pubblico sugli spalti.

Per quanto riguarda, nello specifico, i campionati di calcio, sono da ritenersi annullati anche i recuperi di precedenti giornate che erano stati già messi a calendario. E' rinviata poi a data da destinarsi la Riunione con le associazioni partecipanti al campionato del Lavoratore a 11, prevista per il 12 marzo. 
 

Per quanto riguarda, invece, "lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all'aperto ovvero all'interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di cui all'allegato 1, lettera d)" del richiamato decreto.

Quanto sopra disposto salvo ovviamente eventuali nuove disposizioni e successivi chiarimenti da parte delle Autorità competenti che, considerato l’evolversi della situazione, potrebbero susseguirsi.

Clicca qui per scaricare il DPCM 4 marzo 2020

Con l'occasione ricordiamo ai presidenti e dirigenti delle associazioni e le società sportive affiliate, che tutti gli approfondimenti normativi in materia, sono disponibili sulla piattaforma nazionale Uisp http://areariservata2.uisp.it