SPARTAN HAWKS campioni nel calcio a 8


Portano un nome epico-storico, evocativo, che suggerisce forza, coraggio, astuzia, gloria, velocità: Spartan Hawks. Un nome che ha portato fortuna. Perché sono stati proprio i "Falchi Spartani" ad aggiudicarsi la Coppa Uisp a otto. 

Terzi nella fase a gironi (con due vittorie e due sconfitte), hanno poi battuto nell'eliminazione diretta la Dinamo Losca 5-0, il G. Siri 5-1 e (in semifinale) l'Armata Mosconi 5-1. Quindi hanno concluso la loro cavalcata trionfale travolgendo nella finalissima I Lucani con un altro punteggio altisonante (4-0). Insomma  quando le partite contavano, hanno cambiato marcia, dimostrando (e imponendo) una superiorità schiacciante.

Nel match decisivo non c'è stata storia. Lo Spartan Hawks ha dominato in lungo e in largo, ha tenuto sempre il pallino del gioco in mano, con azioni spesso irresistibili, una concentrazione assoluta e una feroce determinazione. Gli avversari non hanno trovato contromisure efficaci e non si sono mai resi davvero pericolosi, ingabbiati da una difesa a tenuta stagna.

Così hanno dovuto inevitabilmente incassare la splendida doppietta di Arjan Bizgjoni (man of the match) e le conclusioni precise degli altrettanto bravi Andrea Rossi e Fatos Hasa. Ma ogni singolo elemento ha saputo esprimersi al meglio. 

Dopo il triplice fischio conclusivo, i calciatori dello Spartan Hawks, ebbri di felicità, hanno meitatamente alzato al cielo il trofeo che ha segnato la ripresa dell'attività a Villa Gavotti dopo il lungo "digiuno" provocato dalla pandemia. Ma un plauso va a tutte 10 squadre che in questi tempi difficili e incerti hanno partecipato alla manifestazione, superando paure, ostacoli e problemi vari. 

La classifica cannonieri generale,  ha visto il predominio della coppia Lorenzo Mazzarini (Still Gianni Gambino) e Marco Rovere (Gymnotecnica), con 7 reti. Seguono a 6 i gemelli del gol dello Spartan Hawks: Krjstjan Reci e Fatos Hasa. A quota 5 troviamo Isacco De Benedictis (Movimento Rangersport), Massimiliano Paparella (Armata Mosconi) e Andrea Romani (KF Service Genova Galaxy). Per tutti gli appassionati, l'appuntamento è fissato con la nuova stagione 2021-2022, a cui ci si può già iscrivere nella sede uispina di Piazza Campetto. 

Francesco Ferrando